Patata di Montescudo PAT Emilia Romagna

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’ Emilia Romagna

patena ad Monscudle

Coltivazione senza forzature seguendo il disciplinare di lotta integrata. La raccolta è ancora manuale come si praticava molti anni fa. Si raccoglie in agosto. La conservazione avviene in piccole casse in locali bui e a basse temperature Il confezionamento, per la vendita, avviene in piccoli sacchi di rete in materiale plastico.

Tradizionalità

A parte le informazioni storiche di carattere generale (importata dall’America centro meridionale nel 1492), nel comune di Montescudo la patata si coltiva da secoli, la cui presenza è favorita dalle condizioni ottimali del terreno. E’ storia recente che durante la guerra la patata di Montescudo, allora maggiormente coltivata, abbia costituito una fonte importante di approvvigionamento alimentare in un periodo di ridotta disponibilità di alimenti.

Referenze bibliografiche

  • “Origini, coltura, uso e consumo della patata” – Montescudo, 11 agosto 1984.

Territorio di produzione

Provincia di Rimini, in particolare nelle frazioni di Alereto, Gaiano, Trarivi.

Straccadenti PAT Emilia Romagna

Sorta di croccante a base di farina, miele, mandorle, albumi. Si tostano le mandorle e si impastano con farina, miele, e albumi montati a neve, aggiungendo se necessario alcuni cucchiai di latte. Poi si dispongono alcuni mucchietti dell’impasto su una teglia unta di burro e si cuoce al forno per circa mezz’ora.

Continua a leggere

Pizza di Pasqua PAT Emilia Romagna

E’ un dolce a base di farina e uova fresche, caratterizzato dalla presenza di un ripieno di mostarda tradizionale bolognese, uva sultanina ed  eventualmente pinoli. Presenta forma oblunga e bordi arrotondati. Al taglio appare la cornice chiara dell’impasto che raccoglie l’amalgama scuro del ripieno. La Pinza Bolognese presenta una pasta compatta al taglio e il…

Continua a leggere

Pancotto PAT Emilia Romagna

Un piatto talmente noto e diffuso, che il dialetto romagnolo in suo onore ha sfornato più di un detto:“supier int e’ pancot” (soffiare nel pancotto), ovvero “fare la spia”; “aver una testa pijna d’pàn cot” (avere una testa piena di pancotto), cioè “non avere giudizio”. Ancora: “va a magnè de pancot” (va a mangiare del…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *