Parrozzo PAT Campania

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Campania

Il parrozzo salato un prodotto realizzato con farina di mais della varietà locale detta “Quarantina”, acqua calda, sale, pepe, strutto, olio extravergine di oliva e cicoli di maiale, in panetti del peso di 300 – 500 gr.

Descrizione delle metodiche di lavorazione, condizionamento, stagionatura

Gli ingredienti vengono impastati fra loro come per la “Pizza sulla Liscia”; l’impasto, in panetti del peso di circa 300 – 500 gr, viene posto su una foglia di cavolo rapa (del tipo “Minestra Cusanara”), ricoperto con un’altra foglia e posto in cottura su un mattone di argilla refrattaria non smaltata (del tipo riggiola) e quindi coperto con una apposita campana di rame, quindi posto sulla brace del camino.

Materiali, attrezzature e locali utilizzati per la produzione

Gli ingredienti vengono impastati a mano, senza lievitazione; quindi cotti su una mattonella di argilla refrattaria coperti da una campana di rame, il tutto posto sulla brace del camino.

Osservazioni sulla tradizionalità

E’ una preparazione invernale, complicata nell’esecuzione e per il reperimento della particolare attrezzatura per la cottura. viene offerto da diversi ristoranti locali e preparato in famiglia.

Territorio di produzione

Fascia pedemontana del massiccio del Matese Beneventano

Calzoncelli PAT Campania

I calzoncelli, detti anche “pasticelle di Natale”, sono dei dolci che vengono confezionati, durante il periodo natalizio in tutta la regione, ed in particolare nella provincia di Salerno, nel Sannio Beneventano ed in Irpinia. Sono dei piccoli fagottini fritti di sottilissima pasta preparata con farina, zucchero, vino bianco, sale e uova, confezionati a forma di…

Continua a leggere

Raffioli o raffiuoli PAT Campania

Il raffiolo o raffiuolo è l’adattamento campano del raviolo salato del nord Italia, a cui si ispira, nel nome e nella forma. Questa specialità campana è, però, un dolce a base di pan di spagna che, nella versione originale, è ricoperto di marmellata di albicocche e poggia su una base di glassa di zucchero. La…

Continua a leggere

Divino amore PAT Campania

Questi gustosi dolcetti fanno parte della tradizione gastronomica natalizia napoletana, vennero preparati per la prima volta dalle monache dell’omonimo convento del Divino Amore che si trovava a via San Biagio dei Librai, detta Spaccanapoli a Napoli, in onore, della madre di Carlo II d’Angiò. Del convento, oltre questo dolce, oggi è rimasto soltanto il chiostro…

Continua a leggere

Diventa anche tu ViVi Greeners Conosci il parrozzo prodotto campano?
Aiutaci nel nostro progetto, se hai curiosità, immagini o vuoi aggiungere una descrizione del prodotto. SCRIVICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *