Paparine ‘nfucate PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Puglia

Paparine ffucate, Paparine cruffulate, paparine fritte.

Meglio conosciuta come papavero rosolaccio (Papaver rhoeas), la paparina è una pianta, di sapore leggermente dolciastro che nasce spontaneamente in gran quantità nei campi incolti e risulta essere infestante in quelli seminati a grano, viene raccolta prima della fioritura (tra l’autunno e l’inverno) per preparare insalate, minestre e piatti tipici della tradizione salentina. Nelle trattorie del Salento è facile trovarla come contorno, secondo la più tipica ricetta delle “paparine ‘nfucate“, cioè saltate in olio d’oliva con aglio, olive nere e peperoncino insieme ad altre erbe spontanee come broccoli di rapa e cavolfiore e a qualche foglia di lapazio, come cita il famoso proverbio leccese “senza lu lapazzu la paparina ce me la fazzu?” ovvero “cosa me ne faccio della paparina senza il lapazio?”.

Territorio

Provincia di Lecce

Scapece di Lesina PAT

Anguille in pezzetti di 6-8 centimetri sott’aceto. Le anguille lavate , tagliate in pezzi di 6-8 centimetri, vengono infarinate e fritte in olio bollente, quindi conservate sott’aceto in barattoli di vetro.

Leggi di +

Carciofi al gratin PAT

Una ricetta povera, dove i carciofi sono i protagonisti e dove altri pochi ingredienti ne esaltano il loro sapore. I carciofi vengono gratinati dopo essere stati lessati e ricoperti con pangrattato insaporito con trito di aglio prezzemolo eformaggio grattugiato.

Leggi di +

Mùgnuli PAT

Il ‘mugnolo’, è un raro ortaggio, della Famiglia delle Brassicaceae, tipico del Salento, simile ai comuni broccoli di cui, secondo recenti indagini, ne costituisce il progenitore dal quale questi ultimi sono stati selezionati. Morfologicamente è ben distinguibile dal broccolo per l’infiorescenza più piccola e meno compatta; i singoli fiori del mugnolo sono bianchi, più grandi…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.