Galletto di Sant’oronzo PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Puglia

Iaddhruzzu te Santu Ronzu.

Galletto ruspante di primo canto cotto in umido con salsa di pomodoro.

Descrizione delle metodiche di lavorazione, conservazione e stagionatura

Il galletto viene spiumato e  fiammeggiato – onde eliminare la peluria residua. Si eviscera e si lava diligentemente. Intero o diviso in pezzi si rosola con olio extravergine e cipolla tritata, si sfuma con vino rosso e si porta a cottura a fuoco lento con l’aggiunta di pomodori freschi e salsa di pomodoro aggiungendo acqua a piccole riprese, sino alla completa cottura.

Elementi che comprovino che le metodiche siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni

E’ un piatto che da antica data, viene tradizionalmente consumato in occasione della festa di Sant’Oronzo, Patrono di Lecce, circostanza attestata da quasi tutti gli autori di libri di cucina salentina.  Fonti bibliografiche:

  • Guida Turistica e Gastronomica / Puglia DE AGOSTINI 1979 pag. 53
  •  Guida Gastronomica d’Italia, AA.VV. De Agostini 1979 pag. 463.
  • Cucina popolare di Terra d’Otranto di Antonio Edoardo Foscarini, Capone Editore 1990

Territorio

Provincia di Lecce

Fava melonia PAT

Coltivate nella zona dell’alto Tavoliere della Daunia, le Fave Melonia sono una varietà di fava pugliese molto apprezzata per la loro buccia sottile.

Leggi di +

Piattello PAT

Agrume di varieta’ locale della specie “Citrus sinensis” aurantium  dulce , si presenta di colore arancio in forma sferica appiattita ai poli (diametro di cm 15 e  più). Con l’avanzare della maturazione   si pigmenta di colorazione sanguigna  sia la buccia che la polpa . All’interno del frutto e’ solitamente presente una  corona di piccoli spicchi. Gli…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *