Zucca di Rocchetta Cengio PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della LIGURIA

La Zucca di Rocchetta, color arancio e di medie dimensioni, con polpa densa e molto zuccherina, è ideale per fare: torte salate, creme vellutate, ripieni vari, ma soprattutto confetture e mostarde in accompagnamento ai formaggi.

Zucca di Rocchetta Cengio PAT

Nei primi mesi di vita della Contotta Slow Food Alta Valle Bormida, alcuni soci Slow Food hanno dato vita al progetto “Salviamo la Zucca di Rocchetta”. L’iniziativa, rivolta alla valorizzazione dei prodotti locali, della cucina e delle tradizioni culinarie, si pone contro l’omologazione che mette a rischio la cultura gastronomica della Valle, e la salute dei suoi abitanti. Il progetto si rivolge in modo particolare ai piatti della tradizione locale a base di una zucca che si presta sia per i dolci sia per i salati.Il progetto si fonda sul fatto che, negli ultimi anni, solo uno o due contadini anziani si premunivano per garantire la continuità, con annate produttive povere nell’ordine di quattro o cinque zucche che dividevano con amici e conoscenti. Nel 2005 Slow Food ha intercettato i pochi semi rimasti per distribuirli ad agricoltori e orticoltori della Valle, che si sono impegnati a coltivarli in purezza per salvaguardarne la sopravvivenza e garantirne il rischio di estinzione, riappropriandosi della capacità di riprodurre le sementi. Dalla piccola produzione (40 esemplari) del 2005 sono stati selezionati 850 semi prelevati dalle zucche migliori e distribuiti a 130 soggetti.

Zona di produzione

Cengio e comuni Alta Valle Bormida

Lavorazione

Semina alla fine di Aprile in piena terra. Ogni confezione di semi per la produzione 2006 oltre alla lettera di impegno al rispetto del disciplinare , riporta il numero della zucca di provenienza garantendo il monitoraggio produttivo e selettivo- raccolta ottobre-conservazione fmo ad aprile. Semina coltivazione nell’area geografica definita dall’apposito regolamento, nel rispetto di apposito disciplinare

Curiosità

La zucca Rouge Vif d’Estampes è una varietà di Cucurbita maxima, di colore rosso-arancio, appiattita, con caratteristici solchi sulla buccia, di origine francese. (ancora in commercio negli Stati Uniti) Era il prototipo per la carrozza a forma di zucca di Cenerentola e, spesso, viene chiamata con il nome di zucca Cinderella (Cenerentola in inglese). Mediamente ha un tempo di maturazione di 110 giorni, un peso di 12 kg e una larghezza di 50 cm per un’altezza di 15 cm. Ha una polpa deliziosa ed è eccellente per le torte di zucca. I primi semi arrivano a Rocchetta circa 30/35 anni fa (inizio anni 70)e nel corso degli anni si è modificata naturalmente nelle dimensioni, mantenendo inalterata la qualità, anzi, secondo gli “amici della zucca” comitato spontaneo per il progetto salviamo la Zucca di Rocchetta), ha acquistato una pregevole qualità soprattutto per confetture e vellutate.

Grano marzuolo PAT Liguria

Frumento duro. Questa varietà di grano ha un ciclo di 140 /150gg considerando la semina nel mese di marzo. Diversamente dalle vecchie varietà di frumento la taglia e bassa e mediamente la lunghezza del culmo principale è di 60-80cm, con una bassa variabilità. La spiga del grano presenta reste, la sua lunghezza media è di…

Leggi di +

Testa in cassetta o soppressata PAT

In Liguria la testa in cassetta, nota anche come soppressata, indica un salame confezionato con la lingua, il grasso, le cotiche e la cartilagine della testa del maiale. Insieme al salame e alla mostardella è uno dei prodotti di salumeria regionale più antichi. L’impasto, composto dalle parti di testa del maiale, è cotto in calderoni e…

Leggi di +

Canestrelli di Taggia PAT Liguria

I canestrelli di taggia Dolci o salati che siano i canestrelli sono diffusi in tutta Italia e non solo. Croccanti e leggermente salati, i canestrelli di Taggia ricordano quelli del nord e centro Europa, ma quelli prodotti in questa località del ponente ligure sono inconfondibili per la leggerezza donatagli dall’olio extravergine delle famose e pregiate…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *