Vini della Toscana
BOLGHERI SASSICAIA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO BOLGHERI SASSICAIA DOP

Alla Denominazione di Origine Protetta “Bolgheri Sassicaia” corrisponde una specifica e unica tipologia di vino rosso, prodotta secondo precise indicazioni.

Uvaggio

Il vino rosso Bolgheri Sassicaia è composto da almeno l’80% di uve provenienti da vitigno Cabernet Sauvignon, a cui possono sommarsi uve di altri vitigni a bacca rossa, fino a un massimo del 20%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino rosso ha un colore rubino intenso, talvolta granato, abbinato ad un odore vinoso, ricco ed elegante e ad un sapore asciutto, pieno, robusto e armonico, con elegante struttura. Il titolo alcolometrico minimo è di 12% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione del “Bolgheri Sassicaia” è circoscritta al solo comune di Castagneto Carducci in provincia di Livorno. I terreni sono poco profondi, a tessitura argilloso-limosa, e variano da scarsamente a molto calcarei.

Specificità e note storiche

La tradizione vitivinicola del “Bolgheri Sassicaia” risale al 1800, secolo durante il quale fu sviluppata e perfezionata. La particolare posizione geografica e la pedologia complessa fanno del “Bolgheri Sassicaia” un prodotto di indubbia qualità e pregio.

La fermentazione avviene in acciaio, a temperatura controllata, con macerazione sulle bucce di circa 10 giorni. L’affinamento avviene in barrique di rovere francese, per 24 mesi, con successiva sosta in bottiglia. Si presenta di colore rosso rubino intenso e al naso si esprime su sentori di frutti rossi maturi, frutti di bosco e cola, erbe aromatiche e mandorle tostate. Al palato mostra un corpo sostenuto e una buona componente acida. E dona note di frutta secca, con un finale profondo, persistente.

Bolgheri Sassicaia

È uno dei più celebri vini italiani nel mondo. Proviene da un vigneto di 75 ettari particolarmente vocato, in cui le parcelle presentano caratteristiche differenti, con formazioni calcaree e un alto contenuto sassoso, particolarità da cui deriva probabilmente il toponimo «sassicaia».

Vini della Toscana
MONTECUCCO DOP

Nella denominazione Montecucco rientrano pregevoli vini rossi (vol. 12-12,5%) che hanno un’intensa colorazione rubino, talvolta impreziosita da riflessi violacei e che invecchiando tende a sfumare sul granato. Profumi e sapori sono molto influenzati dalla presenza maggiore o minore di Sangiovese. Il risultato è una notevole complessità aromatica, con note speziate e fruttate, e un gusto…

Leggi di +

Vini della Toscana
BIANCO DELL’EMPOLESE DOP

Il bianco (vol. 11%) ha un colore giallo paglierino più o meno intenso, l’odore è delicato, fine e caratteristico, il sapore è secco, armonico, fresco e delicato. Il Vin Santo invece (vol. 17%, di cui almeno vol 16% svolto) ha un colore dal dorato all’ambrato più o meno intenso, l’odore è intenso, etereo e caratteristico,…

Leggi di +

Vini della Toscana
VIN SANTO DEL CHIANTI DOP

Il Vin santo base ha un titolo alcolometrico di 15,5% vol., che aumenta a 16% vol. se accompagnato dalle sottozone; il colore è giallo paglierino, che varia dal dorato all’ambrato; l’odore è etereo, intenso e caratteristico; il sapore, invece, risulta armonico e vellutato, con buona rotondità se amabile e dolce. Le versioni “Occhio di Pernice”,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.