Vini di Sardegna
OGLIASTRA IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Ogliastra” identifica le seguenti tipologie di vini: bianchi, anche nella tipologia frizzante; rossi, anche nella tipologia frizzante e novello; rosati, anche nella tipologia frizzante.

Uvaggio

I vini a Indicazione Geografica Protetta “Ogliastra” devono essere ottenuti da vitigni idonei alla coltivazione in Sardegna. La specificazione del vitigno prevede che le uve provengano dallo stesso per una quota minima dell’85%, mentre il restante 15% può essere ottenuto da qualsiasi vitigno idoneo alla coltivazione in Sardegna. Non possono essere inseriti in etichetta, come specificazione, i seguenti vitigni: Cannonau, Carignano, Girò, Malvasia, Monica, Moscato, Nasco, Nuragus, Semidano, Vermentino e Vernaccia.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, hanno color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il colore da rosso con riflessi violacei a rosso rubino ed il sapore dal secco all’abboccato. La tipologia rosato, infine, si caratterizza per il color da rosa pallido a carico, con un profumo caratteristico e sapore da secco a dolce. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10% vol. per il bianco, 10,50% vol. per bianco, rosso e rosato frizzanti e rosato semplice, 11% vol. per il rosso e il rosso novello.

Zona di produzione delle uve

L’Ogliastra si colloca nella parte centro-orientale della Sardegna, dai rilievi del Gennargentu al Mar Tirreno, ed è delimitata a nord dal Supramonte e a sud dalle foci del Rio di Quirra e del Flumendosa.

Specificità e note storiche

La viticoltura è presente nella zona dell’Ogliastra già dal periodo nuragico, come testimoniato dai reperti di brocche askoidi, tipiche della tradizione sarda, rinvenuti nel complesso di Bau Nuraxi e risalenti al 1000 a.C.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE OGLIASTRA IGP

Vini di Sardegna
SIBIOLA IGP

Sibiola IGP I bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, hanno color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
ALGHERO DOP

I vini “Alghero” presentano buon equilibrio strutturale, sono sapidi con marcati sentori di salinità. I bianchi (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10-11% vol.) sono di color giallo paglierino carico, oppure oro tendente all’ambrato (Passito, 13,5% vol.), con lievi riflessi verdognoli (Sauvignon, Chardonay), l’odore è gradevole, delicato e fruttato, il sapore è sapido, armonico e pieno….

Continua a leggere

Vini di Sardegna
ISOLA DEI NURAGHI IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10% vol.),anche frizzante, è di colore dal bianco carta al giallo ambrato, con odore caratteristico e sapore da secco a dolce. Il bianco passito (16% vol.) e da uve stramature (15% vol.) si distinguono per il colore da giallo ad ambrato. Le versioni rosso (11% vol.) e rosso…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *