Vini di Sardegna
NASCO DI CAGLIARI DOP

Il vino identificato dalla Denominazione di Origine Protetta “Nasco di Cagliari” viene prodotto sia nella versione base che nelle varianti Liquoroso e Liquoroso riserva.

Uvaggio

I vini Nasco di Cagliari sono prodotti utilizzando con assoluta prevalenza le uve del vitigno Nasco (almeno il 95%). A queste si può aggiungere una piccola quota di uve da altri vitigni, purché idonei alla coltivazione in Sardegna.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Nasco di Cagliari bianco si presenta con un aspetto che può spaziare dal giallo paglierino al dorato. Il sapore che lo accompagna è gradevole, caratteristico e manifesta un gusto che può andare dal secco al dolce. Le note olfattive rivelano un vino fine e delicato, con un titolo alcolometrico volumico totale minimo di 13,5% vol. Le varianti Liquoroso e Liquoroso riserva (17,5% vol.), invece, hanno una colorazione che può andare dal giallo paglierino all’ambrato, abbinata ad un odore intenso, etereo, impreziosito da sentori di frutta matura; il sapore è gradevole e va dal secco al dolce.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione interessa i territori di quattro diverse province: Cagliari, Medio Campidano, Carbonia-Iglesias e Oristano. Si tratta di un’area estremamente variegata, soprattutto sotto il profilo geologico.

Specificità e note storiche

Il Nasco è un vitigno molto particolare, considerato uno dei più antichi d’Italia. Le sue origini sono incerte e difficili da ricostruire, tanto che la tesi più accreditata è quella che lo considera un vitigno autoctono sardo. Il nome deriverebbe da “muschio” (Muscus) e questo spiegherebbe anche gli aromi che si percepiscono sia nell’uva che nel vino.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE NASCO DI CAGLIARI DOP

Vini di Sardegna
OGLIASTRA IGP

I bianchi, anche frizzanti, presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi, anche frizzanti, hanno color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione novello si distingue per il colore da…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
MONICA DI SARDEGNA DOP

I vini Monica di Sardegna presentano caratteristiche comuni piuttosto marcate. L’aspetto è di un piacevole rosso rubino, che nelle versioni base e superiore, con l’invecchiamento, può virare verso l’amaranto. L’odore risulta intenso, etereo e gradevole. Il sapore è secco (anche amabile nel base e nel Frizzante) e sapido, impreziosito da un caratteristico retrogusto. Per quanto…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
SARDEGNA SEMIDANO DOP

Il Sardegna Semidano bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) ha un aspetto giallo paglierino, venato da riflessi che tendono al dorato, e rilascia un profumo caratteristico e con delicati sentori fruttati; il sapore è morbido, sapido e fresco. Identiche caratteristiche organolettiche anche per la variante Superiore e per quella con indicazione di sottozona…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.