Vini di Puglia
GIOIA del COLLE DOP

La Denominazione Origine Protetta “Gioia del Colle” ricomprende vini bianchi, rossi e rosati, oltre a produzioni con indicazione di vitigno: Primitivo, Aleatico dolce e Aleatico liquoroso dolce.

Uvaggio

La composizione dei vigneti da cui si ottengono le uve, per i vini Gioia del Colle rosso e rosato, prevede una quota tra il 50% e il 60% di vitigno Primitivo, a cui si affiancano Montepulciano, Sangiovese, Negroamaro e Malvasia nera, che da soli o congiuntamente, rappresentano tra il 40% e il 50% (per la Malvasia è previsto un tetto del 10%). Per il Bianco, invece, è necessaria una quota tra il 50% e il 70% di Trebbiano toscano, insieme ad altri vitigni idonei alla coltivazione nella Murgia centrale (30%-50%). L’Aleatico, invece, è realizzato con un 85% di vitigno omonimo, e una quota massima del 15% di Negroamaro, Malvasia nera e/o Primitivo. Infine, il Primitivo è prodotto in purezza con sole uve dallo specifico vitigno.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Rosso (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11,5% vol.) va dal rubino al granato, con odore vinoso e gradevole, profumo caratteristico e sapore asciutto, armonico e giustamente tannico. Il Rosato (11% vol.) è rubino delicato, con odore lievemente vinoso, profumo caratteristico di fruttato e gusto asciutto, fresco, armonico e gradevole. Il Bianco (10,5% vol.) tende al paglierino, ha odore gradevole e delicato, con caratteristiche di fruttato, e sapore asciutto, fresco e armonico. Il Primitivo (13% vol.) è rosso-violaceo, aroma leggermente caratteristico e sapore pieno, gradevole e armonico, a volte leggermente amabile; invecchiando si fa aranciato e il gusto vellutato. L’Aleatico Dolce (15% vol.) e il Liquoroso Dolce (18,5% vol.) sono di colore granato, con riflessi violacei e tendenza all’arancione invecchiando; l’aroma è delicato, il sapore pieno, vellutato e moderatamente dolce (gradevole e caldo nel Liquoroso).

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione, tutta localizzata in provincia di Bari, coincide con il sud-est della Murgia.

Specificità e note storiche

Secondo le ricostruzioni storiche, la selezione del vitigno Primitivo, emblema dei vini Gioia del Colle, si deve all’abate primicerio Francesco Filippo Indellicati, tra fine ‘700 e inizio ‘800.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE GIOIA DEL COLLE DOP

Vini di Puglia
PRIMITIVO DI MANDURIA DOLCE NATURALE DOP

Un vino rosso dalla tonalità intensa, con sfumature che tendono al granato. Il Primitivo di Manduria Dolce Naturale si presenta con un odore complesso e ampio, a volte accompagnato da un sentore di prugna. Il sapore è dolce e vellutato, di media acidità. Raggiunge un titolo alcolometrico volumico totale minimo di 16,00% vol.

Leggi di +

Vini di Puglia
CASTEL DEL MONTE BOMBINO NERO DOP

Il colore del Castel del Monte Bombino Nero è un rosato dall’intensità variabile. L’odore è fruttato, caratteristico e delicato, mentre il sapore risulta asciutto e armonico. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è del 12,00% Vol.

Leggi di +

Vini di Puglia
SAN SEVERO DOP

I vini bianchi San Severo hanno una colorazione gialla paglierino piuttosto tenue, che può tendere al verdolino; il sapore è asciutto e armonico, impreziosito da un retrogusto leggermente amarognolo (dipendente soprattutto da Bombino bianco); l’odore è fruttato e delicato. Nei rosati, invece, si può notare un colore rosa tenue, con riflessi violacei, o cerasuolo, con…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *