Vini dell’Emilia Romagna
COLLI DI SCANDIANO E DI CANOSSA DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Colli di Scandiano e di Canossa” identifica diverse tipologie di vini: bianco (anche frizzante e spumante), bianco classico (anche frizzante) e rosso (anche frizzante e novello). Ci sono poi i vini con indicazione di vitigno, con le rispettive varianti (frizzante, spumante e passito): Sauvignon, Malvasia, Pinot, Chardonnay, Lambrusco, Lambrusco Grasparossa, Lambrusco Montericco rosso, Lambrusco Montericco rosato, Cabernet Sauvignon, Marzemino, Malbo Gentile, Spergola.

Colli di Scandiano e di Canossa DOP

Uvaggio

I vini bianchi sono prodotti con uve provenienti da vigneti composti, almeno per l’85%, da vitigno Spergola, mentre per il rosso è richiesto un 50% minimo di Marzenino unito ad un 35% di Cabernet sauvignon e Malbo gentile. I vini con indicazione di vitigno, invece, devono essere prodotti con una quota minima dell’85% di uve di quei vitigni specifici. Fanno eccezione il Pinot (100% Pinot grigio, nero e/o bianco), la Spergola (100% Spergola) e il Lambrusco (quota dell’85% raggiunta con tre tipologie di Lambrusco: Maestri, Marani, Salamino e Barghi). In tutte le tipologie, quando necessario, per la quota restante, possono concorrere o le uve espressamente indicate dal disciplinare o altri vitigni a bacca di colore analogo, idonei alla coltivazione in Emilia Romagna.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini bianchi (vol. 10,5-11%) della denominazione hanno colore giallo paglierino e si presentano freschi e armonici, con profumi e sapori caratteristici, influenzati dal vitigno di riferimento (più sapidi nelle varianti spumante). I rossi da Lambrusco sono tipicamente frizzanti e profumati, con note dal fruttato al floreale. I rossi (vol. 10,5-12%) ottenuti da altri vitigni, invece, sono fermi, con gusto armonico, pieno, morbido e fruttato. Nel disciplinare, inoltre, vengono identificate con precisione tutte le caratteristiche organolettiche associate a ciascuna tipologia, così come le peculiarità delle versioni passito, novello e riserva.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione coincide con una piccola porzione della provincia di Reggio Emilia.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino COLLI DI SCANDIANO E DI CANOSSA DOP

Vini dell’Emilia Romagna
COLLI D’IMOLA DOP

Il Colli d’Imola bianco (anche Frizzante e Superiore) è giallo paglierino, con odore vinoso e leggermente fruttato; il sapore è secco, abboccato, amabile e dolce, e nel Superiore si fa di giusto corpo, asciutto e armonico. La gradazione alcolica è di 11% vol. (11,5% vol. per il Superiore). Per il Rosso e il Rosso Riserva…

Leggi di +

Vini dell’Emilia Romagna
RENO DOP

I vini Reno Montuni hanno aspetto giallo paglierino, che nella variante Frizzante e Spumante è decorato da una spuma fine e persistente (anche vivace per il frizzante). L’odore è gradevole, caratteristico e vinoso, e il sapore sapido e di giusto corpo, con gusto che può essere secco, abboccato, amabile o dolce. La versione base ha…

Leggi di +

Vini dell’Emilia Romagna
COLLI BOLOGNESI DOP

Tutti i vini della denominazione Colli Bolognesi, siano essi bianchi o rossi, presentano un carattere assolutamente equilibrato dal punto di vista delle caratteristiche chimico-fisiche. La gradazione alcolica è ricompresa tra 11% vol. e 12,5% vol. Odori, aromi e gusto, invece, riprendono le peculiarità del vitigno di riferimento, come puntualmente indicato all’interno del disciplinare.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.