Vini del Veneto
VENEZIA DOP

La denominazione di origine protetta “Venezia” identifica i seguenti vini: Rosso, Bianco spumante, Bianco frizzante, Rosato (o Rosé), Rosato frizzante, Rosato spumante, Merlot, Cabernet Sauvignon, Cabernet franc, Chardonnay e Pinot grigio.

Uvaggio

Il Venezia rosato è prodotto utilizzando uve provenienti dai vigneti Raboso Piave e/o Raboso veronese (almeno il 70%) uniti eventualmente ad altri non aromatici, idonei alla coltivazione nelle province di Treviso e Venezia (massimo 30%). Per il Rosso, invece, è richiesto un 50% (minimo) di Merlot, sempre da abbinare ad eventuali altri vitigni a bacca analoga, identificati come sopra. Discorso analogo per i bianchi, con almeno il 50% di Verduzzo friulano, Verduzzo trevigiano e/o Glera e un ulteriore 50% (massimo) di altre uve simili. Infine, nelle varianti con indicazione di vitigno, questo deve rappresentare almeno l’85% della base ampelografica.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I Venezia rossi sono vini con buona struttura e dalla colorazione molto intensa, che va dal rosso rubino al granato (se invecchiati), e si caratterizzano anche per la presenza di accentuati sentori di confettura e frutti di bosco, oppure note speziate di tabacco o erbacee; il gusto è pieno ed equilibrato, con buona tannicità, impreziosito dalla note di frutta rossa. Nei bianchi, invece, il colore è giallo paglierino con riflessi verdognoli; le note olfattive evidenziano elementi floreali, di acacia, fiori di campo e camomilla, che possono virare sul fruttato (mela, pera, albicocca); il sapore è sapido e persistente. Infine, i rosati si presentano con una colorazione piuttosto tenue, un odore fruttato e delicato e un sapore secco, vivace e armonico. Ulteriori dettagli sulla caratteristiche organolettiche delle singole tipologie sono rintracciabili nel disciplinare.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si estende nelle province di Venezia e Treviso, nella parte orientale della Pianura Padana.

Specificità e note storiche

La viticoltura locale, già molto prolifica in epoca romana, subì una battuta di arresto a seguito delle invasioni barbariche, per poi tornare a crescere grazie all’apporto dei monaci benedettini.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino VENEZIA DOP

Vini del Friuli Venezia Giulia
FRIULI LATISANA DOP

Il Bianco (10,5% vol.) è paglierino, con differenti livelli di intensità, e presenta odore delicato e gradevole e sapore armonico e asciutto. Il Rosso (10,5% vol.) emerge per la tonalità rubino, con odore caratteristico, vinoso e armonico e sapore asciutto, morbido, fine e leggermente erbaceo. Il Rosato (10,5% vol.) è di un rosso poco intenso,…

Leggi di +

Vini del Friuli Venezia Giulia
FRIULI GRAVE DOP

I vini Friuli Grave hanno caratteristiche variegate ma con tratti comuni. I vini bianchi (10,5-11,5% vol.), ad esempio, risultano freschi, fruttati e sapidi, con buona acidità. I rossi (11-11,5% vol.) si presentano aromatici e profumati, con la tendenza a diventare più strutturati con l’invecchiamento. Nelle varianti frizzanti è possibile apprezzare un perlage sottile e persistente,…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.