Vini del Veneto
CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Conegliano Valdobbiadene – Prosecco”, o “Conegliano – Prosecco”, o “Valdobbiadene – Prosecco” (DOCG) può comprendere tre tipologie di vini: base, Spumante Superiore e Frizzante. Inoltre, per lo Spumante, è disciplinata anche la sottozona “Superiore di Cartizze”.

Uvaggio

I vini “Conegliano Valdobbiadene – Prosecco” devono essere ottenuti dalle uve del vitigno Glera. Possono concorrere, ma fino ad un massimo del 15%, le uve delle varietà Verdiso, Bianchetta trevigiana, Perera e Glera lunga (da soli o congiuntamente). Inoltre, per la variante Spumante, è prevista la produzione con aggiunta di uve da Pinot bianco, Pinot nero, Pinot grigio e Chardonnay.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il “Conegliano Valdobbiadene – Prosecco” (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,50% vol.) è giallo paglierino, brillante, con riflessi verdognoli. L’odore è caratteristico e vinoso, con un leggero profumo fruttato. Il sapore è gradevolmente amarognolo e sapido. Il Frizzante è giallo paglierino, con notevole produzione di bollicine. Ha un gradevole e caratteristico odore di fruttato e un sapore fresco, armonico e piacevolmente frizzante. Lo Spumante Superiore (11,00% vol.) ha la stessa tonalità paglierina, abbinata ad un gradevole odore fruttato e a una spuma persistente. Il gusto è secco, equilibrato, minerale, di vivace acidità. Nella variante “Superiore di Cartizze” (11,50% vol.) si arricchisce di note fruttate e floreali, che ricordano la mela, la pera, i fiori bianchi, il glicine e la rosa.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione corrisponde ad una circoscritta porzione del Veneto, a nord della laguna di Venezia.

Specificità e note storiche

Il primo personaggio storico a parlare ufficialmente del Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene fu il nobile coneglianese Francesco Maria Malvolti, nell’VIII numero del Giornale d’Italia (1772). Da lì in poi la tradizione vitivinicola del territorio si sviluppò esponenzialmente, fino a sfociare nella nascita, a Conegliano, della prima Scuola di Viticoltura ed Enologia d’Italia

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino CONEGLIANO VALDOBBIADENE PROSECCO DOP

Vini del Friuli Venezia Giulia
LISON DOP

Entrambe le tipologie di Lison si presentano con una tonalità giallo paglierino, la cui intensità può essere variabile e talvolta accompagnata da riflessi che spaziano dal verdognolo al dorato. È un vino dall’odore caratteristico e gradevole, con note floreali e di frutta fresca, abbinato ad un sapore asciutto e vellutato, che può presentare anche un…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.