Vini del Veneto
LUGANA DOP

I vini bianchi appartenenti alla Denominazione di Origine Protetta “Lugana” sono prodotti sia nella versione base che in quelle Superiore, Riserva, Vendemmia tardiva e Spumante.

Lugana DOP

Uvaggio

L’uvaggio di base con cui si realizzano i vini Lugana proviene da vigneti composti prevalentemente da vitigno Trebbiano di Soave, conosciuto in loco come Turbiana o Trebbiano di Lugana. Possono concorrere, fino ad un massimo del 10%, anche altri vitigni a bacca bianca non aromatici coltivabili in Lombardia.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 11% vol.) e le varianti Superiore e Riserva (12% vol.) presentano peculiarità simili. L’aspetto è paglierino (anche verdolino nel superiore) e con l’invecchiamento tende al dorato. Il profumo è caratteristico, delicato e gradevole, abbinato a un sapore fresco (nella versione base), morbido, armonico, che spazia dal secco all’abboccato. Il Vendemmia tardiva (13% vol.), invece, è dorato che tende all’ambrato; il profumo è intenso, gradevole e caratteristico e il sapore spazia dall’amabile al dolce ed è armonico, vellutato, di corpo. Nello spumante (11,5% vol.) torna il colore paglierino, accostato ad una spuma fine e persistente. Il profumo è fragrante con sentore fruttato (metodo Charmat) o con bouquet fine (metodo classico). Il sapore è fresco, sapido, fine e armonico.

Zona di produzione delle uve

I vini Lugana nascono in una circoscritta porzione di territorio al confine tra Lombardia e Veneto, affacciata sul lago di Garda. Si tratta di un’ampia area pianeggiate il cui clima, proprio a causa della presenza del lago, si discosta molto da quello della Pianura Padana, caratterizzandosi per estati meno torride e inverni più miti.

Specificità e note storiche

Le prime menzioni del vino Lugana sono quelle contenute nel “De naturali vinorum historia” di Andrea Bacci (1595) e nelle “Memorie bresciane” di Ottavio Rossi (1693).

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino LUGANA DOP

Vini di Lombardia
RONCHI DI BRESCIA IGP

Il bianco (titolo alcolometrico volumico totale minimo 10,50% vol.) è di color giallo paglierino più o meno carico, abbinato a odore fruttato e gusto fresco, sapido, armonico. La tipologia rosso (10,50% vol.) presenta color rosso rubino con riflessi granata, con profumo vinoso intenso e gusto asciutto, sapido, corposo, giustamente tannico. Il novello (11% vol.) si…

Leggi di +

Vini di Lombardia
TERRE LARIANE IGP

Il Bianco si presenta color giallo paglierino, abbinato a profumo fine, floreale, minerale e a gusto tipico, secco e sapido. La tipologia Rosso è di colore rubino, emana un intenso profumo fruttato e speziato, con sapore sapido, fresco e tipico. La versione Rosato, invece, ha color rosa cerasuolo, con odore fine e floreale e gusto…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.