Vini del Piemonte
ROERO DOP

La Denominazione di Origine Protetta “Roero” ricomprende quattro tipologie di vini bianchi e rossi: Roero, Roero Riserva, Roero Arneis e Roero Arneis Spumante. Inoltre è consentita la menzione di vigna.

Uvaggio

Il Roero e il Roero riserva sono vini prodotti con una netta prevalenza di uve provenienti dal vitigno Nebbiolo (minimo 95%), accostate ad una quota (massimo il 5%) di altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, idonei alla coltivazione in Piemonte. Le varianti Arneis e Arneis Spumante, invece, sono realizzate con un minimo del 95% di uve da vitigno Arnei e la restante parte da altri vitigni a bacca bianca, non aromatici, diffusi in Piemonte.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino Roero (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12,50% vol.), anche nella variante Riserva, può avere un colore rosso rubino o più vicino al granato. L’odore è caratteristico e fruttato, arricchito da un sentore di legno in caso di invecchiamento in botti. Al contempo, il sapore che manifesta al palato è di buon corpo, asciutto, armonico ed eventualmente tannico. Il Roero Arneis (11,00% vol.), invece, è un vino bianco dalla tonalità giallo paglierino, con un odore delicato, fresco, talvolta accompagnato da sentore di legno. Il sapore è elegante e armonico, in alcuni casi tannico. Analoghe caratteristiche si riscontrano nell’Arneis Spumante, che è impreziosito da una spuma fine e persistente e da un profumo con sentori di lievito, crosta di pane e vaniglia. Il sapore spazia dal brut nature al dolce.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione ricade nel territorio di diciannove comuni, in provincia di Cuneo, alla sinistra del fiume Tanaro.

Specificità e note storiche

Nebbiolo e Arneis sono i vitigni per eccellenza che vengono coltivati nell’area produttiva del Roero. L’Arneis, in particolare, ha una storia molto antica e l’origine del suo nome si ritiene venga da un termine dialettale con cui si indicano le persone scontrose e irascibili.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO ROERO DOP

Vini del Piemonte
COLLI TORTONESI DOP

I vini Colli Tortonesi presentano peculiarità che permettono di distinguerli facilmente e che sono ampiamente descritte all’interno del disciplinare. Le varianti con indicazione di vitigno, poi, si arricchiscono di tutte quelle note organolettiche che sono proprie delle loro origini. In linea generale, all’interno della tipologia dei vini rossi, si può rintracciare un filo comune che…

Leggi di +

Vini del Piemonte
BARBERA D’ALBA DOP

Il Barbera d’Alba (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12% vol.) ha un colore rosso rubino abbinato ad un profumo fruttato e caratteristico e a un sapore asciutto, sapido e armonico. La variante Superiore (12,5 vol.) manifesta sempre una tonalità di colore rosso rubino, affiancata a un profumo fruttato e caratteristico, impreziosito da sentori di legno;…

Leggi di +

Vini del Piemonte
BRACHETTO D’ACQUI o ACQUI DOP

Il Brachetto d’Acqui presenta una colorazione di media intensità, nelle tonalità del rosso rubino con tendenza al granato chiaro o rosato. All’olfatto rilascia un odore molto delicato e caratteristico, con un aroma di muschio, mentre il sapore è dolce, morbido e delicato. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è di 11,50% vol. La versione Spumante…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.