Triilli PAT Campania

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Campania

Tipo di pasta fresca corta, di colore giallo paglierino, si presenta con la forma a conchiglia molto affusolata, con tre incavature caratteristiche che rappresentano l’impronta di tre polpastrelli allineati, da cui il nome. L’impasto morbido ed omogeneo viene realizzato utilizzando uova fresche, semola ed acqua.

Descrizione delle metodiche di lavorazione

Gli ingredienti vengono lavorati a mano o con impastatrice. Una volta ottenuto un impasto omogeneo, viene tirata una “pettola” dello spessore di circa 2 cm con il matterello. Le strisce di pasta vengono tagliate in orizzontale e, a loro volta, tagliate in tanti piccoli pezzetti che vengono poi incavati dalle tre dita della mano. Tipico dei pranzi festivi viene condito al ragù preferibilmente d’agnello.

Osservazioni sulla tradizionalità

La produzione dei Triilli affonda le sue radici storiche nel 1800 ed è una variante che si colloca fra gli gnocchi ed i fusilli.

Territorio di produzione

Area del comune di Trevico (AV)

Spantorrone di Grotta PAT Campania

Lo spantorrone è un dolce tradizionalmente preparato in provincia di Avellino, la cui ricetta viene tramandata nelle famiglie produttrici del comune di Grottaminarda, come ricorda il suo nome completo che è, per l’appunto: spantorrone di Grotta. è un tipo particolare di pantorrone, caratterizzato da una particolare friabilità, e dal fatto che, nel momento in cui…

Continua a leggere

Scialatiello PAT Campania

Alla fine degli anni ’60, lo chef amalifitano Enrico Cosentino ha preparato per la prima volta gli scialatielli. Si tratta di un tipo di pasta fatta a mano di una forma che ricorda un fusillo, ma più corto e più schiacciato; gli ingredienti degli scialatielli sono farina, latte, uova, basilico, olio extra vergine d’oliva, sale,…

Continua a leggere

Susamielli PAT Campania

Anche i susamielli fanno parte dei dolci della tradizione natalizia campana; diffusissimi in tutta la regione, sono dei biscotti duri di forma rotonda o a esse, che, preparati in casa, venivano serviti al mattino del giorno di Natale insieme ai raffioli, ai mustaccioli ed ai roccocò. La ricetta dei susamielli dice che dopo aver impastato…

Continua a leggere

Diventa anche tu ViVi Greeners Conosci il torrone di Ospedaletto d’Alpinolo prodotto campano?
Aiutaci nel nostro progetto, se hai curiosità, immagini o vuoi aggiungere una descrizione del prodotto. SCRIVICI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *