Tasto (tast) PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’ Emilia Romagna (Piacenza)

La materia prima è costituita dalla pancetta di vitello che viene lavorata e farcita per ottenere un prodotto che, per il consumo, viene cotto.

La tasca o il tast piacentino è molto comune in particolare sulle colline piacentine, non è altro che un pezzo di punta di vitello, (in alternativa va bene anche di manzo), tagliato tanto da formare una tasca per poi inserirvi la farcitura che desiderate, poi si chiude l’apertura cucendo a mano per non permettere la fuoriuscita della farcitura. Anticamente per le nostre massaie era solo un piatto di recupero che solo loro riuscivano a rendere gustoso. Oggi il tast è considerato un piatto molto ricco e da servire per le occasioni importanti.

Territorio interessato alla produzione Provincia di Piacenza.

Come si fa

Aprire la punta di petto o la pancetta di vitello, da un lato trasversalmente, in modo da formare una tasca. Preparare il ripieno tagliando le bietole ben lavate in listarelle, unire il pane grattugiato, l’olio, l’aglio, il formaggio, il sale, il pepe e le uova. Amalgamare bene il tutto, finché il composto risulterà perfettamente omogeneo, quindi riempire la tasca, cucirla con cura, porla in una pentola e farla bollire lentamente per circa 90minuti. Quando il tasto sarà cotto, scolarlo, lasciarlo intiepidire e tagliarlo a fette.

Storia accertata

E’ una ricetta di antica origine molto diffusa sul territorio. E’ un prodotto artigianale che viene venduto già pronto nei negozi di gastronomia

Preparazione.
Fare lessare le verdure in acqua salata, incidere con un’affilato coltello un lato della carne in modo di creare una tasca, in una terrina amalgamare tutti gli ingredienti: le biete, il formaggio, le uova, il pan grattato, l’aglio, la pancetta, olio, sale e pepe a piacere, quindi mettere l’impasto ottenuto dentro alla tasca di vitello e cucire con filo da cucina molto finemente, (in modo che durante la cottura non esca il ripieno), il lato della carne aperto. Immergere il trancio ottenuto in acqua bollente e cuocere per circa 90 minuti. Una volta raffreddato, tagliare il Tast a fette e servire freddo o appena tiepido accompagnato magari da quella salsina verde a base di prezzemolo, peperone e carote che tante nostre massaie sanno artigianalmente preparare, e.. buon appetito.

Ingredienti.
Per 5 persone,

  • 1 trancio di carne i vitello (meglio usare la Punta) di circa 800gr.
  • 500gr di spinaci o di biete (si possono usare anche tutte e due insieme)
  • 150gr. di formaggio grattugiato
  • 100gr. di pancetta lardata sminuzzata finemente
  • 50gr. di pane grattugiato
  • 3 uova , 1 spicchio d’aglio pestato
  • olio, sale e pepe quanto basta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.