Sciroppo di Sambuco (Holersirup) PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Provincia Autonoma di Bolzano

Lo sciroppo di sambuco (Holersirup in tedesco) è un prodotto tipico diffuso nell’Alto Adige – Südtirol, che viene preparato con i fiori del sambuco (Sambucus nigra), pianta estremamente diffusa nel territorio.

Territorio interessato alla produzione: Alto Adige – Südtirol

Caratteristiche del prodotto: Sciroppo di colore paglierino da allungare con acqua fatto con fiori di sambuco.

Cenni storici e curiosità: Ricettario, scritto a mano di Anna Reiterer 1965-66

Origini e qualità del prodotto

La pianta del sambuco, molto diffusa su tutto il territorio nazionale in corrispondenza delle zone umide, ha una serie di qualità benefiche per l’organismo. Innanzitutto, la presenza di vitamine A, B e C favorisce la lotta all’invecchiamento cellulare con un effetto antiossidante, antinfiammatorio e riequilibrativo per il sistema immunitario. È dunque di sicuro effetto anche per contrastare i malesseri di stagione, i raffreddori e gli stati influenzali. Se assunto in maniera regolare lo sciroppo di sambuco può inoltre avere effetti diuretici, favorendo dunque un corretto funzionamento dell’apparato urinario. Allo stesso modo, è utile anche per prevenire gli stati di ipertensione e la ritenzione idrica.

Come si prepara lo sciroppo di sambuco

La preparazione dello sciroppo di sambuco prevede, innanzitutto, l’utilizzo dei soli fiori di sambuco. Le altre parti della pianta (foglie, semi etc.) contengono infatti la sambunigrina, un composto organico che contiene a sua volta glicosio, benzaldeide e acido cianidrico. Quest’ultimo è una sostanza chimica, direttamente correlata al cianuro, che ha un forte potere velenoso e che a contatto diretto con l’organismo può avere effetti potenzialmente letali. Una volta reperiti i fiori e puliti, questi vengono messi in infusione con succo di limone e zucchero semolato, proprio per realizzare lo sciroppo. La sua preparazione non è molto complessa.

Ricetta sciroppo di sambuco

Ingredienti

  • 3 kg di zucchero
  • 2 litri di acqua
  • 15 fiori di sambuco
  • 2 limoni
  • 60 grammi di acido citrico

Preparazione

Per preparare lo sciroppo di sambuco è necessario lasciare in infusione i fiori della pianta con l’acqua e i limoni tagliati in due parti per circa due ore e mezza. Una volta completato questo passaggio si tolgono fiori e limoni, si aggiunge zucchero e acido citrico e si mescola fino a che lo zucchero non è sciolto. Dopo una posa di 24 ore lo sciroppo può essere imbottigliato e refrigerato. Si consuma addizionandolo ad acqua fresca o come aggiunta a cocktail, per un sapore rinfrescante e ottimo soprattutto d’estate.

Salsiccia di cervo (Hirschwurst) PAT

Hirschwurst è il nome della salsiccia di cervo, affumicata e stagionata, la cui zona di produzione tipica è l’Alto Adige-Südtirol, in particolare la provincia di Bolzano. La carne di cervo viene macinata a grana medio-fine, quindi ben distribuita e insaccata in budella naturali, legate a mano secondo una tecnica che si tramanda da generazioni, con…

Continua a leggere

Fleischkäse Salame cotto PAT Bolzano

Trattasi di carne di maiale e/o manzo miscelata a lardo e cotenne, frullata in modo da risultare una pasta liscissima, insaporita con aromi vari (di solito non mancano mai cipolle e zucchero, poi c’è chi va sulla senape, chi sui peperoni, chi sulle scorze di agrumi…) e cotta in stampi rettangolari tipo plumcake. Potrebbe essere…

Continua a leggere

Pusterlater PAT

Qui la tradizione casearia delle malghe, molto forte, si è evoluta includendo anche processi di preparazione industriali. Il prodotto deve la sua tradizionalità alla provenienza locale delle materie prime. La produzione del formaggio ha una lunga e ininterrotta tradizione nella Val Pusteria e specialmente nel caseificio di Brunico.

Continua a leggere

Graukäse PAT

Il graukäse è un formaggio con una pasta friabile e granulosa, il cui sapore tende all’acidulo e l’odore è molto pronunciato. Nonostante ciò, si tratta di un formaggio estremamente magro, addirittura il più magro al mondo. Questo perché non viene prodotto direttamente con latte vaccino, ma con il latte “scartato” dalla produzione del burro. Si utilizza il latte delle…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *