Savoiardi di Persiceto PAT Emilia Romagna

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’Emilia Romagna

ciabattine di Sant’ Antonio, savuièrd

Biscotti a base di uova, zucchero e farina. Montatura separata degli ingredienti, tuorlo d’uovo con zucchero da un lato e albume dall’altro; si amalgamano i composti con l’aggiunta graduale di farina. L’impasto così ottenuto si distribuisce a piccole strisce regolari su lastre da forno. Cottura ad alta temperatura per garantire la friabilità del biscotto esaltata dal contrasto con la leggerezza di uno strato di zucchero a velo che li ricopre.

Tradizionalità

Fra le figure che, nella mitologia della fondazione dolciaria persicetana, si cita tale Giacomo Melò che, come ricorda lo storico Giovanni Forni nella sua storia di Persiceto del 1928, iniziò “la confezione dei così detti savoiardi o ciabattine“….

Referenze bibliografiche

  • “Strada Maestra” periodico culturale della biblioteca Giulio Cesare Croce di S.G.Persiceto, cronaca del dott. M. Zambonelli;
  • “Il Ciarlatano” periodico copie dal 1908 al 1914; copie depositate presso la Biblioteca Comunale di Persiceto;
  • “Incontri” periodico della Provincia di Bologna, 1977.

Territorio di produzione

Comune di San Giovanni in Persiceto, provincia di Bologna.

Zabaione o zabaglione PAT Emilia Romagna

Lo zabaione è una preparazione che vanta parecchi secoli di storia sul quale vi sono fonti discordanti riguardo alle sue origini ed al suo nome. Una di queste tradizioni racconta che sia stato “inventato” nel 1500 vicino a Reggio Emilia per una casualità. Si narra che il capitano di ventura Emiliano Giovanni Baglioni arrivò alle…

Continua a leggere

Straccadenti PAT Emilia Romagna

Sorta di croccante a base di farina, miele, mandorle, albumi. Si tostano le mandorle e si impastano con farina, miele, e albumi montati a neve, aggiungendo se necessario alcuni cucchiai di latte. Poi si dispongono alcuni mucchietti dell’impasto su una teglia unta di burro e si cuoce al forno per circa mezz’ora.

Continua a leggere

Sbricciolina o sbrisulina PAT Emilia Romagna

Farina bianca, farina gialla, burro, strutto, zucchero, tuorli d’uovo, scorza di limone, sale, vino bianco secco. Disporre la farina bianca e gialla, lo zucchero, sulla spianatoia, aggiungere il burro, lo strutto, le uova e la buccia di limone bagnando a poco a poco col vino bianco. Lavorare la pasta, spianarla e metterla in una teglia…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *