Garus Susino PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

Il “Garus Susino” si ottiene da una miscela di spezie esotiche, giunte in Val di Susa nel medioevo. Gli ingredienti sono: mirra, cannella, noce moscata, chiodi di garofano, aloe, capelvenere, zucchero grezzo di canna, acqua di fiori d’arancio e zafferano.
La preparazione è complessa, infatti, una parte dei componenti viene distillata, mentre altri sono aggiunti alla soluzione di zucchero grezzo, ed infine lo zafferano è unito al prodotto già preparato.La gradazione alcolica varia da 20% a 40% vol.

Territorio di produzione

L’elisir è di origine francese. In passato, tuttavia, si diffuse anche in Val di Susa in provincia di Torino.

Metodo di preparazione

Una parte delle spezie sono messe in infusione alcolica e successivamente distillate, mentre altre sono aggiunte allo sciroppo di zucchero grezzo. Infine una volta prontoil prodotto si unisce lo zafferano.

Storia

Le origini storiche del Garus Susino vanno ricercate in Francia, dove, il medico, Joseph Garus, nato a metà del 1600, produsse un elisir, da cui derivò il nome di Elixir de Garus.
La tradizionalità del prodotto è documentata da ricette che impiegano unità di misure arcaiche come “mezze once”, “scrupoli”, “grossi” e “pinte”.
Esistono documenti sulla produzione in valle di Susa sin dal 1800 in particolare, sul giornale locale “L’indipendente” del 1902, esiste una pubblicità della ditta Vighetto Giuseppe di Susa.

Curiosità

Il Garus Susino è liqueur de table molto gradevole da consumare a fine pasto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *