Fasciata (pancetta arrotolata) PAT

  Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Toscana (Pisa)
Fasciata

Descrizione sintetica del prodotto:

La fasciata è una pancetta con cotenna ripiegata, dalla consistenza morbida e dal forte profumo di spezie. Viene prodotta in due versioni: arrotolata e legata con lo spago oppure cucita con lo spago e chiusa fra due assi di legno.

Territorio interessato alla produzione

Colonnata, provincia di Massa-Carrara.

Produzione in atto: attiva

Descrizione dei processi di lavorazione

La pancetta, rifilata e ripulita delle parti molli, viene massaggiata con sale e riposta in vasche di marmo a strati intervallati con sale marino naturale e una miscela di spezie ed erbe aromatiche.La carne resta nelle vasche per un periodo di 10-20 giorni, quindi viene lavata per togliere il sale, rifilata nuovamente, arrotolata e legata con spago oppure cucita e chiusa fra due assi di legno. Infine, viene posta ad asciugare in una cella frigorifera o nei locali di stagionatura per almeno 60 giorni.Si produce da settembre a giugno.

Tradizionalità

La pancetta di maiale viene trattata secondo il metodo tradizionale di salatura a secco nelle vasche di marmo. La stagionatura deve aver luogo nei periodi di minore umidità oppure in cella frigorifera.Si consuma affettata oppure come condimento.

Produzione

La fasciata è prodotta nella zona di Colonnata da sei produttori che ne immettono sul mercato circa 480 kg l’anno. In conseguenza dell’aumento della produzione che si sta registrando negli ultimi anni, nuovi trasformatori hanno dimostrato interesse per questo prodotto, determinando così un incrmento dell’offerta. La vendita della fasciata avviene prevalentemente in zona e, per minori quantitativi, nel resto della Toscana e nelle altre regioni italiane; i clienti abituali sono per lo più privati che acquistano il prodotto tramite vendita diretta in azienda. La fasciata partecipa alla Sagra del lardo di Colonnata.

Crisciolette di Cascio PAT

Il biscotto con l’unto ha forma di ciambella, colore dorato e consistenza friabile. Non molto dolce, ha profumo di menta. Si produce tutto l’anno. È un dolce che fa parte della tradizione contadina in quanto era la colazione dei “vignaioli”. Gli abitanti di Civitella Marittima venivano chiamati scherzosamente “bucunti”, perché questo biscotto era prodotto solo…

Leggi di +

Fagiola Garfagnina PAT

La pianta si presenta come un rampicante abbastanza vigoroso a maturazione scalare; si è ben adattata in Garfagnana in quanto allega male alle alte temperature. Il baccello è di colore verde, con dimensioni di circa 14-15 cm di lunghezza e 2-2,5 cm di larghezza. Il seme, di grandi dimensioni (2-2,5 cm x 1,5 cm), ha…

Leggi di +

Cavolo nero riccio di Toscana PAT

Il cavolo nero riccio di Toscana si chiama così perchè presenta foglie molto grandi, di colore verde scuro e con nervature più chiare. La loro superficie è assai frastagliata per la presenza di “bolle” alquanto grosse. Il sapore e l’odore sono quelli tipici del cavolo. Si produce da ottobre a marzo.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *