Emilia Romagna
PIADINA-PIADA ROMAGNOLA IGP

Scarica in formato PDF Disciplinare PIADINA ROMAGNOLA IGP

Piadina Romagnola – Piada IGP

La Piadina/Piada Romagnola IGP è un prodotto a base di farina di grano tenero con aggiunta di acqua, grassi, sale ed alcuni ingredienti opzionali citati dal disciplinare di produzione. Quando è immessa al consumo, la Piadina è di colore bianco con dei punti più scuri sulla superficie ed un inconfondibile sapore che ricorda quello del pane appena sfornato.

Metodo di produzione

Per preparare la Piadina/Piada Romagnola IGP è necessario procedere alLa preparazione dell’impasto che viene poi porzionato. I piani dell’impasto sono poi laminati per essere appiattiti con pressione meccanica, fino ad ottenere un disco senza dislivelli. Infine, il prodotto è cotto ad una temperatura che varia da 200° C a 250° C per un tempo di 4 minuti.

Legame tra il prodotto e il territorio

La Piadina Romagnola ha origini antichissime ed è considerata l’emblema della Romagna. La sua bontà era celebrata anche da Pascoli che la definiva il pane dei romagnoli. Nella tradizione contadina, la Piadina era consumata al posto del pane unito allo strutto di maiale e ad altri alimenti. Oggi il prodotto è consumato in diverse occasioni accompagnato da salumi e formaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.