Cipolla piatlina di Andezeno PAT del Piemonte

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

La Cipolla Piatlina di Andezeno è un ecotipo autoctono che cresce bene in questa zona in quanto i terreni sono caratterizzati da un elevato contenuto in sabbia e limo e, pertanto sciolti e leggeri. E’ una cipolla che si distingue per la polpa particolarmente tenera ( di rapida cottura) e per l’elevata conservabilità. La tenerezza rappresenta, ai fini dell’utilizzo in cucina un pregio; mentre questa diviene commercialmente un difetto poichè la rende poco adatta alle manipolazioni.

Territorio di produzione

La zona di produzione comprende il comune di Andezeno e i comuni limitrofi in provincia di Torino.

Metodo di preparazione

La semina avviene tra dicembre e marzo. La raccolta, rigorosamente manuale, è effettuata tra fine luglio e i primi di agosto e deve essere rigorosamente manuale perché, a differenza delle varietà più comuni, la polpa è più tenera e si danneggia facilmente. Proprio per la lunga tradizione colturale, i coltivatori della zona producono il seme in azienda, selezionando i bulbi migliori che vengono, poi, ripiantati nell’inverno.

Storia

Secondo fonti orali, ad Andezeno, la coltivazione delle cipolle è plurisecolare e questa tradizionale vocazionalità ha indotto la creazione di diverse selezioni locali di cipolle con caratteristiche che si differenziano dalle altre comuni varietà in commercio nel mondo. Presso il Comune di Andezeno annualmente si svolge la Sagra del cardo e della cipolla che nel 2013, per quanto attiene alla cipolla, è giunta alla XVII edizione.

Curiosità

La Cipolla piatta si presta bene alla cottura in forno, e per tutti gli usi della cucina tradizionale piemontese (zuppa di pane e cipolle, frittata di cipolle, torta di cipolle sia salata che dolce).

Toma di Lanzo PAT

La Toma di Lanzo prende il nome dal centro principale di smercio collocato all’imbocco delle quattro vallate che di qui si diramano: Valle di Viù; Valle di Ala, Valle Grande e Valle del Tesso. A Lanzo, fino agli inizi del Novecento si svolgevano due mercati settimanali e qui confluivano tutte le Tome prodotte nelle vallate…

Leggi di +

Salame di giora PAT

Il Salame di Giora è un insaccato prodotto con carne di vacche di razza Piemontese, dimesse dalla riproduzione ed ingrassate (Giore), unita al lardo del maiale e conciata con sale, spezie quali pepe bianco, cannella, noce moscata, zucchero e vino Barolo. Ha una lunghezza pari a 18 cm, un diametro di circa 4,5 cm, ed…

Leggi di +

Sedani di Alluvioni Cambio’ PAT

La bassa Valle Scrivia è una delle zone più vocate per la coltivazione del sedano; in quest’area, secondo tradizione, si coltivava, sino alla metà degli anni ’90, un particolare ecotipo di sedano dorato afferente alla specie Apium graveolens var.dulce denominato Sedano dorato di Alluvioni Cambiò. L’ecotipo in questione presenta una tipica colorazione della parte edule…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.