Ciambelline al vino nocciolate di Cori PAT Lazio

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del LAZIO

Queste ciambelle, dorate in superficie, leggere e friabili, sono a base di farina di grano tenero, zucchero, nocciole, vino rosso, olio di arachide, sambuca, vermouth, cacao lievito. Le Ciambelline al vino nocciolate di Cori prendono il nome dalla presenza di una nocciola tostata posta al centro della ciambella come decorazione.

METODO DI PRODUZIONE

Dopo aver amalgamato tutti gli ingredienti per circa 8 minuti nella planetaria, l’impasto viene posto sul tavolo di lavoro e lavorato a mano formando delle palline di impasto che vengono cosparse in superficie con lo zucchero e decorate al centro con una nocciola. La cottura avviene in forno a 220°C per 15 minuti e poi per altri 10 minuti a 190° C.

CENNI STORICI

Le Ciambelline al vino nocciolate di Cori vantano una lunga tradizione fondate su antiche ricette. A Cori è consuetudine offrirle in occasione delle varie ricorrenze, delle feste private (matrimoni, battesimi e comunioni) o a fine pasto. Anche la produzione di queste ciambelline è legata alla storia della famiglia Ciardi che dal 1950 dedica la sua vita alla produzione del pane e dei biscotti con il nonno Ciardi che con il primo panificio, nel centro di Cori, riempiva di profumo di pane appena sfornato il piccolo paese e con nonna Luisetta che con gli ingredienti che il territorio di Cori offriva, comincia ad impastare piccoli dolcetti a forma di ciambella.

Territorio di produzione

Cori (LT)


Amaretti casperiani PAT Lazio

Dolce tipo meringa con forma a cupola, di colore biancastro, ottenuto lavorando insieme le chiare d’uovo montate a neve, lo zucchero e le nocciole, tostate e macinate. All’impasto si aggiunge l’essenza…

Continua a leggere
Spalla di suino PAT Lazio

Salume stagionato 7 – 11 mesi, ottenuto dalla lavorazione dell’intera spalla di suino, condita con aglio strofinato e pepe. Il prodotto risulta principalmente caratterizzato da profilo morfologico della spalla, colore rosso…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *