Ciambelle con l’anice, PAT Lazio

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del LAZIO

Ciambelle dolci e fragranti di forma tondeggiante di colore dorato, ottenute dalla lavorazione di farina di grano tenero tipo 00, vino bianco, olio extravergine d’oliva, anice e sale.

METODO DI PRODUZIONE

Si mescolano gli ingredienti a mano o con l’impastatrice e si pone a lievitare l’impasto per 4-5 ore. A fine lievitazione si lavora l’impasto fino ad ottenere delle striscioline di pasta, unite all’estremità a formare le ciambelline. La cottura avviene in forno pre-riscaldato a 200-250°C. Le Ciambelle all’anice si caratterizzano per l’aroma più o meno intenso di anice.

CENNI STORICI

Il prodotto vanta nel Lazio una lunga tradizione ed è consuetudine offrirlo in occasione delle varie sagre locali o nei ristoranti, a fine pasto. La sua ricetta, tramandata oralmente da generazioni, presenta nella proporzione degli ingredienti, piccole varianti da paese a paese. Notizie su questa preparazione sono rintracciabili nell’archivio storico di Magliano Sabino, in provincia di Rieti

Territorio di produzione

Intera regione Lazio


‘Ndremmappi di Jenne PAT Lazio

Gli ‘Ndremmappi rappresentano l’eccellente risultato di un matrimonio che dura centinaia di anni tra il mare e la montagna. L’introduzione delle alici nel condimento si deve ai pastori locali. Si narra…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *