Vini di Sardegna
PLANARGIA IGP

L’Indicazione Geografica Protetta “Planargia” è riservata ai vini: bianchi (anche nella tipologia frizzante), rossi (anche nella tipologie frizzante e novello), rosati (anche nella tipologia frizzante).

Uvaggio

I vini ad IGP “Planargia” devono essere ottenuti da vitigni idonei alla coltivazione in Sardegna. La specificazione del vitigno (ad eccezione dei vitigni Cannonau, Carignano, Girò, Malvasia, Monica, Moscato, Nasco, Nuragus, Semidano, Vermentino e Vernaccia) prevede una quota minima dell’85% del corrispondente uvaggio, mentre il restante 15% può essere ottenuto da qualsiasi altro vitigno, a bacca di colore analogo, idoneo alla coltivazione in Sardegna.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I bianchi presentano un colore dal bianco carta al giallo ambrato, con odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. I rossi sono di colore da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce. Diversamente, il Rosso novello si distingue per il colore, che va da rosso con riflessi violacei a rosso rubino, e per il sapore, dal secco all’abboccato. Il Rosato, infine, è di una tonalità che varia da rosa pallido a rosa carico, con un odore caratteristico e sapore da secco a dolce. I vini frizzanti conservano le caratteristiche delle tipologie principali, con l’aggiunta di una spuma fine, evanescente. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 10% vol. per il bianco, 10,50% vol. per bianco, rosso e rosato frizzanti e per il rosato semplice, 11% vol. per il rosso e il novello.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è collocata nella Sardegna Centro-Occidentale, in provincia di Oristano. I vitigni si trovano su colline calcaree, ad un’altitudine compresa tra il livello del mare e i 300 metri.

Specificità e note storiche

L’attività umana in Planargia risale all’età preistorica e protostorica, ma furono i Fenici a cogliere le potenzialità dell’area, dovute alla posizione geografica e alle ingenti risorse naturali. La coltivazione della vite è è stata storicamente favorita dalla particolare conformazione del territorio, le cui colline sono molto vicine al litorale.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE PLANARGIA IGP

Vini di Sardegna
VALLI DI PORTO PINO IGP

Valli di Porto Pino IGP I bianchi, anche frizzanti, si caratterizzano per un colore dal bianco carta al giallo ambrato, abbinato a odore caratteristico e sapore dal secco al dolce. Il Rosso, anche Frizzante, presenta color da rosso rubino tenue a rosso granato, con odore caratteristico e gusto dal secco al dolce, mentre la versione…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
VERMENTINO DI GALLURA DOP

Il Vermentino di Gallura (titolo alcolometrico volumico totale minimo 12% vol.) e le sue varianti Superiore e Vendemmia tardiva (13% vol.) hanno caratteri organolettici analoghi. Il colore è paglierino, con riflessi verdognoli, l’odore intenso e gradevole. Al palato spaziano dal secco all’amabile e possono avere un retrogusto lievemente amarognolo. L’invecchiamento in botti gli dona sentori…

Continua a leggere

Vini di Sardegna
CANNONAU DI SARDEGNA DOP

Il Cannonau Rosso ha una caratteristica tonalità rubino, che tende al granato nella versione Riserva. L’odore è gradevole e si abbina ad un sapore sapido. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è 12,5% vol. (13% vol. per la Riserva). Caratteristiche organolettiche molto simili le ha anche la variante Classico, con una gradazione alcolica di 13,5%…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.