Vini di Lombardia
RONCHI VARESINI IGP

L’indicazione geografica protetta “Ronchi Varesini” identifica vini bianchi, bianchi frizzanti, rossi e rosati.

Uvaggio

I vini bianchi ad IGP “Ronchi Varesini” devono essere prodotti da vitigni idonei alla coltivazione nella Regione Lombardia. Per i rossi e i rosati è previsto l’utilizzo minimo del 60% dei vitigni a bacca nera Barbera, Merlot, Nebbiolo, Croatina, mentre per la restante quota possono essere utilizzati i vitigni, a bacca di colore analogo.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

I vini ad indicazione geografica tipica “Ronchi Varesini” bianchi, anche nella variante frizzante, si presentano di colore giallo paglierino, accompagnato da un intenso profumo fruttato e da un gusto tipico, secco, sapido. La versione rosso alla vista è di color rosso rubino, con un odore complesso, fruttato e un sapore armonico, tipico. La tipologia rosato, invece, si caratterizza per il colore rosa vivo, abbinato a un intenso profumo ampio, persistente e un gusto tipico, caratteristico, secco. Il titolo alcolometrico volumico totale minimo è pari a 11% vol. per tutte e tre le tipologie.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione è collocata all’interno del bacino padano, delimitato dalla catena alpina a Nord e dal Lago Maggiore ed il fiume Ticino ad Ovest. Le fasce collinari dell’area hanno esposizioni variabili e altitudine compresa tra 200 e 500 m s.l.m.

Specificità e note storiche

Il cardinale Carlo Borromeo, durante il periodo trascorso alla corte di papa Pio IV nella metà del XVI secolo, inviava numerose missive alla sua famiglia in Valceresio per farsi spedire a Roma le botti del pregiato vino locale.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino RONCHI VARESINI IGP

Vini di Lombardia
GARDA DOP

Nel disciplinare di produzione è possibile approfondire tutte le caratteristiche organolettiche di ciascun vino. In linea generale, però, si può dire che le produzioni a monovitigno emergono per le caratteristiche che gli vengono dal vitigno di base, soprattutto in ordine agli odori e agli aromi. Ancora più originali sono i vini della sottozona Classico, tra…

Leggi di +

Vini di Lombardia
OLTREPÒ PAVESE METODO CLASSICO DOP

La versione base dell’Oltrepò Pavese Metodo Classico (11,50% vol.) si presenta con un colore paglierino, dall’intensità variabile, e una spuma fine e persistente; il profumo è gentile e ampio, si apre in un bouquet fine che affianca un sapore sapido, fresco, armonico. La versione Pinot nero (12,00% vol.) si arricchisce di riflessi aranciati nella colorazione…

Leggi di +

Vini di Lombardia
COLLINA DEL MILANESE IGP

Il titolo alcolometrico minimo dei vini ad IGP “Collina del Milanese” è pari a 10,00% vol. per il bianco, 10,50% vol. per il rosso e il rosato, 11,00% per il passito. Il bianco si presenta con un colore paglierino, un odore delicato e un sapore armonico, a volte abboccato. La tipologia rosso è di color…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *