Vini di Lombardia
ALTO MINCIO IGP

L’indicazione geografica protetta “Alto Mincio” comprende tre tipologie di vini: bianco (anche frizzante e passito), rosso (con variante frizzante, passito e novello) e rosato (anche nella tipologia frizzante).

Uvaggio

Tutti vini devono essere ottenuti con uve provenienti da vitigni idonei alla coltivazione in Lombardia. La specificazione di un vitigno particolare (Merlot, Cabernet, Sangiovese, Rondinella, Molinara, Chardonnay, Pinot Bianco, Pinot grigio, Sauvignon, Riesling b., Garganega, Pinot nero anche vinificato in bianco, e Riesling italico) è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti per almeno l’85% proprio da quel vitigno. Possono concorrere alla produzione le uve dei vitigni non aromatici idonei alla coltivazione in Lombardia, fino a un massimo del 15%.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

L’“Alto Mincio” bianco presenta un colore giallo paglierino, con profumo armonico e sapore pieno. La versione rosato è caratterizzata da un odore delicato e un gusto asciutto. Il rosso presenta un colore rosso rubino, con odore vinoso e sapore asciutto. Per le tre le versioni, il titolo alcolometrico minimo è di 10,00% vol. Il rosso novello, invece, è di colore rosso intenso, che si combina con un profumo fruttato ed un sapore asciutto, fresco. Il titolo alcolometrico è di 11,00 % vol. Il bianco passito si distingue per il colore giallo scuro, l’odore fruttato, il gusto sapido. Il rosso passito, invece, presenta un colore rosso scuro, abbinato ad un profumo intenso ed un sapore armonico. Per entrambi i passiti il titolo alcolometrico è di 12,00% vol.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione comprende l’area collinare riguardante in tutto o in parte il territorio amministrativo dei comuni di: Castiglione delle Stiviere, Cavriana, Monzambano, Ponti sul Mincio, Solferino e Volta Mantovana, in provincia di Mantova.

Specificità e note storiche

La specificità dei vini dell’IGP “Alto Mincio” è legata al territorio. La produzione è strettamente connessa ai fattori pedoclimatici, in particolare al terreno di origine morenica, all’esposizione collinare e alle brezze.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE vino ALTO MINCIO IGP

Vini di Lombardia
PINOT NERO DELL’OLTREPÒ PAVESE DOP

Il Pinot nero dell’Oltrepò Pavese è un vino rosso dalla tonalità rubino, talvolta più scarico o impreziosito da sfumature aranciate. L’odore è caratteristico, etereo e gradevole, con sentori di marasca, ribes nero, bacche di bosco, funghi secchi, prugna matura e frutta macerata. Si abbina a un sapore secco, armonico, che può risultare morbido o pieno,…

Leggi di +

Vini di Lombardia
GARDA DOP

Nel disciplinare di produzione è possibile approfondire tutte le caratteristiche organolettiche di ciascun vino. In linea generale, però, si può dire che le produzioni a monovitigno emergono per le caratteristiche che gli vengono dal vitigno di base, soprattutto in ordine agli odori e agli aromi. Ancora più originali sono i vini della sottozona Classico, tra…

Leggi di +

Vini di Lombardia
VALCALEPIO DOP

I rossi (vol. 11,5% per il base e 12,5% per il Riserva) hanno un colore rubino più o meno carico, che tende al granata nella versione Riserva; il profumo è intenso, gradevole, talvolta etereo e il sapore è asciutto, di corpo, talvolta vellutato. Il bianco (vol 11,5%) invece ha un colore giallo paglierino, il profumo…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.