Veneto
FAGIOLO DI LAMON DELLA VALLATA BELLUNESE IGP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE FAGIOLO DI LAMON DALLA VALLATA BELLUNESE IGP

FAGIOLO DI LAMON DELLA VALLATA BELLUNESE IGP

Il Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese IGP, si divide in quattro differenti ecotipi: Fagiolo borlotto “Spagnolit” di Lamon; Fagiolo borlotto “Spagnolo” di Lamon; Fagiolo borlotto “Calonega” di Lamon; Fagiolo borlotto “Canalino” di Lamon. Pur avendo dei tratti peculiari che si differenziano in base all’ecotipo, il Fagiolo di Lamon gode di elevata reputazione per il tenore di sostanze proteiche (in particolare di Faseoline) ed il bassissimo tenore di cellulosa.

Metodo di coltivazione

Per coltivare il Fagiolo di Lamon occorre preparare il terreno con un’aratura di almeno 25-30 cm. Il disciplinare prevede che la coltivazione sia di un solo ecotipo per ogni singolo appezzamento e la semina si effettua a circa 3-4 cm di profondità. La concimazione del terreno è composta da sostanza organica, con una modesta aggiunta di fertilizzante chimico. Infine, la raccolta si effettua a mano e in seguito il prodotto può essere conservato sottovuoto.

Tipologia di confezionamento

Nei punti di commercializzazione è possibile trovare il Fagiolo di Lamon in apposite confezioni con il marchio ed il timbro del Consorzio. Sopra ogni confezione si può trovare la certificazione che deve indicare: anno di produzione e data di confezionamento; data di scadenza; luogo di provenienza (Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese); quantità; ecotipo (“Spagnolo”, “Spagnolit”, “Calonega” e “Canalino”).

Veneto
MIELE DELLE DOLOMITI BELLUNESI DOP

Considerate le differenti tipologie di Miele, le caratteristiche organolettiche e melisso-palinologiche sono variabili. Sebbene vi siano queste differenze basilari, il Miele delle Dolomiti Bellunesi ha degli elementi che si riscontrano in tutte le tipologie: la purezza, la salubrità e l’alta conservabilità. Il procedimento di lavorazione inizia con la raccolta – a seconda delle diverse fioriture…

Leggi di +

Veneto
RADICCHIO DI CHIOGGIA IGP

La metodologia di coltivazione si differenzia a seconda della tipologia precoce e tardiva. Ad accomunare entrambe le tipologie c’è la fase di raccolta, eseguita sempre con la recisione della radice sotto le foglie basali del grumolo. Dopo la raccolta viene eseguita la toelettatura delle piante direttamente nel campo dove sono estirpate le parti che non…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.