Trota iridea PAT Toscana

  Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Toscana

Le trote sono confezionate generalmente in pezzature variabili da 300 gr a 800 gr. Le trote vengono allevate in vasche profonde 2,5-3 metri, scavate nella terra o nella ghiaia, che riproducono l’ambiente naturale dei pesci, con acque prevalentemente di origine sorgiva, di ottima qualità, limpide e non inquinate. Le vasche sono dotate di un impianto di ossigenazione e l’acqua viene mantenuta costantemente alla temperatura di 16°C, in modo che il pesce possa nutrirsi per tutto l’arco dell’anno e avere un ciclo produttivo molto più intenso (circa 9 mesi) del normale (18 mesi). L’alto rapporto fra quantitativo di acqua e numero di pesci assicura ottime condizioni sanitarie e alte qualità organolettiche, qualificando l’allevamento come semiestensivo.

Per l’alimentazione viene utilizzato mangime pellettato. La trota viene macellata quando raggiunge i 9 mesi di vita e un peso di circa 300 gr (trota adulta). Dopo lo stordimento, prodotto elettricamente, il pesce viene quindi trasportato nel laboratorio per l’eviscerazione, il lavaggio e il sezionamento; i pesci destinati alla vendita in trance sono sottoposti anche a sfilettatura. L’ultimo processo è il confezionamento. La vendita ha luogo nell’intero arco dell’anno.

Tradizionalità

La qualità della trota iridea è data dalla particolarità della razza e dalle ottime condizioni ambientali in cui viene allevata.

Produzione: Questo prodotto coinvolge due allevamenti nella provincia di Massa-Carrara ed uno in quella di Lucca. La produttività complessiva è di circa 4000 quintali che, analizzando il trend commerciale degli ultimi anni, può essere considerata costante. Le trote sono vendute sia vive, con scopo di ripopolamento per fiumi e laghetti, sia a negozianti e ristoratori, per il 40% in ambito regionale e per il 60% nelle altre regioni d’Italia.

Territorio di produzione

Mediavalle del Serchio, Garfagnana, Lunigiana, province di Lucca e Massa-Carrara.

Lardo vergine di maiale PAT Toscana

Il “groppone” di maiale viene squadrato, salato e fatto riposare in cella frigorifera o cantina fresca per almeno 120 giorni; le razze di suino utilizzate sono la Large White e la Landrance, razze i cui esemplari raggiungono pesi elevati e vengono macellati oltre i 190 kg.

Continua a leggere

Mela Francesca aretina PAT Toscana

La mela Francesca è una mela di bell’aspetto, leggermente allungata, di colore verde pallido uniforme con gota rossa a maturazione; il colore verde rimane predominante, non presenta rugginosità. La polpa è dura, croccante, leggermente acidula e profumata. Raggiunge facilmente calibri medi. È una mela tardiva che si raccoglie nell’ultima decade di settembre; mostra una buona…

Continua a leggere

Porchetta di Monte San Savino PAT Toscana

Suino intero in crosta o busto di suino, parzialmente disossato, eviscerato, privato delle estremità distali degli arti, con testa; con aggiunta di sale, erbe aromatiche, aromi naturali e spezie; cotto arrosto in forno; venduto per frazionamento sul luogo di consumo; peso medio del prodotto finito kg 40. Al momento ideale di consumo (poche ore dalla…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *