Tortelli d’erbetta PAT Emilia Romagna

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’Emilia Romagna

tordej d’arbetti

Si tratta di una minestra asciutta di involtini di sfoglia all’uovo ripieni di un impasto composto da spinaci, o bietole verdi, anche in abbinamento con aromi, condimento, formaggio e ricotta. Per ottenere un impasto compatto la si prepara con farina, tre uova, acqua e sale a piacimento. Si prepara e si tira la sfoglia (non troppo sottile). Per il ripieno: dopo averne levate le coste, si fanno bollire le erbette. Scolarle, sminuzzarle e impastarle con la ricotta, 30 g di burro, formaggio e un pizzico di noce moscata. Ottenere un impasto consistente.

La sfoglia viene tagliata a quadriche misurano circa  7 cm di lato, il ripieno va disposto al centro dei singoli quadrati. Ripiegare la pasta sopra al ripieno in modo da formare un rettangolo. Premere lungo i bordi dell’impasto. Cuocere in acqua salata per 6/7 minuti. Scolarli e disporli in un contenitore. Sciogliere il burro avanzato nei tortelli e cospargerli di Parmigiano.

Tradizionalità

La ricetta reggiana dei tortelli verdi si inserisce nell’antica e nobile tradizione culinaria delle paste ripiene, risalente almeno al Basso Medioevo. La presenza di tanta parte dei prodotti caseari quali: ricotta e formaggio (nel ripieno), burro e formaggio per il condimento finale, ne fanno un alimento tipico delle zone, qual è l’Emilia, dove questi alimenti sono prodotti tipici e di uso quotidiano. Solitamente il primo momento dell’anno in cui si preparano è il 23 giugno, quando si celebra San Giovanni e l’inizio dell’estate.

Curiosità

Un’antica tradizione vuole i tortelli d’erbetta “Lóngh col so cóvvi, tgnìss sènsa vansàj, foghè in-t-al butér e sughè col formaj”. (Affogati nel burro, asciugati col formaggio).

Territorio di produzione

Provincia di Parma

Tigella modenese PAT Emilia Romagna

E’ un prodotto a base di farina di grano tenero e strutto di suino, i quali, aggiunti di sale e lievito, vengono impastati con acqua. Gli ingredienti impiegati nella preparazione della tigella modenese vengono lavorati assieme, aggiungendo acqua in quantità sufficiente ad ottenere un impasto piuttosto consistente. L’impasto viene quindi suddiviso in pagnottelle disposte a…

Continua a leggere

Tortelli di verza PAT Emilia Romagna

I tortelli di verza, tipici della cucina emiliana, sono caratterizzati da un ripieno che include verza, ricotta, parmigiano-reggiano, uova e spezie. La pasta fresca, che avvolge il ripieno, è spesso preparata con farina e uova.

Continua a leggere

Curzoli PAT Emilia Romagna

Curiosa e quasi dimenticata minestra simile a delle tagliatelle grossette e strettine. La sfoglia si tira col matterello ed è preparata senza o con le uova, a seconda che si voglia seguire rispettivamente la ricetta tradizionale, vicina agli strozzapreti, o quella più moderna, vicina a tagliatelle e tagliolini. La sfoglia va comunque tagliata in entrambi…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *