Tagliatelle con ricotta e noci PAT Emilia Romagna

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’Emilia Romagna

taiadei cun ricotta e nus

Pasta fatta con uova, farina, acqua condita con burro, olio, ricotta, formaggio grana padano, noci, sale. Si impasta la farina con le uova intere aggiungendo, solo se necessario, pochissima acqua; si tira la sfoglia e la si taglia in tante listarelle. In un recipiente di terracotta si prepara il condimento con olio, burro, sale e la ricotta di pecora; si amalgama bene. Una volta tolto il tegame dal fuoco si uniscono le noci spellate, tritate finemente con la mezzaluna e si versa il composto sulle tagliatelle che nel frattempo saranno state cotte in abbondante acqua leggermente salata. Si cosparge con formaggio grana padano grattugiato.

 Referenze bibliografiche

  • Carmen Artocchini “400 ricette della cucina piacentina”, Gino Molinari 1977;
  • P. Fava “Come si cucina nel piacentino” ed. TIPLECo 1967, pag. 16.

Territorio di produzione

Tutta la provincia di Piacenza.

Pane schiacciato o batarò PAT Emilia Romagna

Farina bianca, fichi e lievito naturale. Mettere a bagno in acqua calda almeno 3 ore prima se si usano i fichi secchi, scolarli e tagliarli a metà. Amalgamare la farina, il lievito, il sale e l’acqua come per l’impasto del pane; lasciare riposare e lievitare, quindi rompere l’impasto, amalgamare nuovamente, dare la forma di focaccia…

Continua a leggere

Tortelli alla lastra PAT Emilia Romagna

Da sempre considerato una delle prelibatezze delle terre della Romagna-Toscana, è sicuramente uno dei migliori alimenti “poveri” ottenuti dalla felice combinazione dei prodotti delle magre terre del crinale appenninico. Il tortello sulla lastra si mangia verso la fine dell’autunno, soprattutto per Ognissanti.

Continua a leggere

Orecchioni PAT Emilia Romagna

Sfoglia di farina e uova, per il ripieno ricotta, parmigiano, prezzemolo. Sfoglia di uova con un po’ d’acqua perchè più digeribile. Formaggio fresco, se non proprio squaquerone, impastato con punte di ortica raccolte al tempo della fioritura per evitare che pizzichino. Si taglia la sfoglia a quadretti di 5-6 cm. di lato. Si pone su…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *