Provolone invecchiato di bufala di Formello PAT Lazio

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del LAZIO

Il provolone invecchiato di bufala è un prodotto esclusivamente a Formello in provincia di Roma, è un formaggio a pasta semidura di latte vaccino. Dal profumo intenso e caratteristico, ha un sapore dolce e di farfalla, con un sapore gradevole e speziato che si intensifica con l’invecchiamento. Consigliato di degustarlo da solo, oppure in abbinamento all’Olio Extra Vergine di Oliva

Territorio di Produzione

Formello (RM)

Zauzzicchie e salam funnan PAT Lazio

Salume dal profumo intenso e deciso per la presenza di particolari spezie, fra cui il coriandolo, il peperone dolce ed il peperoncino. L’insaccatura avviene con involucro
naturale, approntato nella caratteristica forma a catenella ricavata
tramite legatura con spago o a forma cilindrica. Tale salume può
essere consumato fresco o sottoposto ad una fase di stagionatura.
METODO DI PRODUZIONE Le Zauzicchie e salam funnan, prelibatezza della piana di Fondi, vantano una tradizione storica di rilievo:
risalirebbero, infatti, all’epoca medievale quando i maiali erano ancora allevati allo stato brado nelle vaste sugherete della zona e quando
si cominciava ad usare nuovamente il coriandolo per insaporire i cibi.
L’uso di questa spezia sembrerebbe risalire alla dominazione saracena. Si pensa, infatti, che avendo un aroma molto forte, fosse utilizzata
per coprire il sapore della carne di maiale. La tradizione vuole che nel
processo di lavorazione venga usato tutto il maiale, anche le parti più
pregiate che solitamente erano destinate a prosciutti e lonze, in quanto
la zona, al tempo paludosa, non godeva di un clima abbastanza secco
da permettere la stagionatura di questi tagli. La carne è tagliata “a punta
di coltello”.

Continua a leggere

Bussolani PAT Lazio

Biscotti tipo tozzetti, di forma romboidale, con crosta di colore dorato scuro, a base di farina tipo
00, miele, nocciole intere, buccia d’arancia a cubetti, mandorle, olio di oliva, aromi naturali.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *