Nettare di Capraia PAT Toscana

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Toscana

Miele di Capraia

Il nettare di Capraia è un miele millefiori di consistenza fluida, leggermente opalescente, color ambra; il profumo è aromatico, leggermente floreale. Il sapore è lievemente amaro e si avverte la presenza del cardo. Si trova confezionato in vasetti di vetro da 40 e 250 grammi.Il miele viene estratto dai favi per mezzo di centrifuga, quindi filtrato attraverso due filtri di metallo ed un filtro a sacco direttamente nel maturatore dove viene lasciato a decantare fino a che in superficie non si forma una leggera schiuma (almeno 25-20 giorni); quindi viene messo nei vasetti di vetro senza subire né pastorizzazione né altri trattamenti termici.

Tradizionalità

Il miele viene da sempre prodotto a Capraia: un tempo il prodotto era destinato a poche famiglie. Dal 1873, con l’insediamento di una Colonia penale agricola, la produzione è aumentata e per tutte le famiglie dell’isola il miele di Capraia è diventato un valido integratore alimentare. Dai bugni rustici di un tempo, siamo oggi passati alle arnie tradizionali, lasciando inalterati l’aroma e le proprietà del miele.

Produzione: La maggior parte di prodotto viene venduto in zona direttamente in azienda o a negozi locali; solo una piccola parte viene venduta nel resto della Toscana.

Territorio di produzione

Isola di Capraia.

Pomodoro canestrino di Lucca PAT Toscana

Il successo del canestrino è dovuto alla sua versatilità dato che può essere usato in insalata, fresco su piatti di pasta, per conserve o sughi pronti, e data la scarsa presenza di acqua e la forza della polpa si presta ad essere anche congelato. Non era diffuso prima della guerra. Ha sostituito il pomodoro detto…

Continua a leggere

Salame di cinghiale PAT Toscana

È un salsicciotto tubolare, lungo dai 12 ai 30 cm e con diametro di 5-10 cm. Ha colore rosso vivo tendente al marrone scuro. Il sapore è forte e leggermente piccante. Si utilizzano la spalla e la coscia del cinghiale, a cui si aggiungono anche pancetta e spalla di maiale (in proporzione del 50%). Le…

Continua a leggere

Pera coscia di Firenze PAT Toscana

Il prodotto deve la sua tradizionalità e qualità sia alla cultivar che si adatta perfettamente alle condizioni pedoclimatiche della zona le quali contribuiscono a conferire il particolare gusto al frutto, sia alla tecnica di produzione. La pera coscia è più precoce delle altre e si produce da almeno 100 anni. L’ottenimento di astoni in azienda…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *