Minestra imbottita PAT Emilia Romagna

Prodotto Agroalimentare Tradizionale dell’Emilia Romagna

Spoja lorda, mnëstra imbutida

Farina e uova per la sfoglia. Il ripieno è costituito da ricotta o raviggiolo, parmigiano reggiano uova, sale. La cottura è prevista nel brodo. Per questa specialità, tipicamente romagnola, preparate una normale sfoglia con farina e uova. Stendete l’impasto in 2 sfoglie uguali piuttosto sottili. Preparate un ripieno simile a quello dei cappelletti, mescolando insieme di ricotta freschissima, di parmigiano grattugiato, uovo e un pizzico di sale. Fate amalgamare bene i vari ingredienti, quindi stendete l’impasto su una delle due sfoglie. Ricoprite con l’altra la sfoglia e pressate leggermente in modo da far aderire bene le due superfici. Ritagliate la pasta in quadratini di circa 2 cm di lato e fateli cuocere in un buon brodo di carne. Servite la minestra appena pronta con abbondante parmigiano grattugiato.

Tradizionalità

Spoja lorda (pasta ripiena) Era una minestra che si faceva principalmente quando rimaneva del ripieno da cappelletti. Si impastava la farina con uova e sale per una sfoglia sottile. La spoja era “lordata” interamente dal ripieno.

Referenze bibliografiche

  • Contoli, Guida alla veritiera cucina romagnola, 1963 – Calderini Edizioni;
  • Manzoni, Così si mangiava in Romagna1977;
  • Walberti Edizioni; F. Martini, Romagna in bocca, 1977 Editrice “Il Vespro”;
  • Tonelli, A Tavola con il contadino romagnolo, 1986 -Grafiche Galeati Imola;
  • Molinari Pradelli, La Cucina della Romagna, 1998 – Newton & Compton editori s.r.l..

Territorio di produzione

Territorio della Romagna.

Tagliatelle con gli stridoli PAT Emilia Romagna

Tirare la pasta in una sfoglia, ricavarne delle tagliatelle; accomodarle, bene aperte su un largo tovagliolo. Mettere in una casseruola la pancetta e il trito di aglio e cipolla con l’olio; Lasciare rosolare; versare il vino; lasciarlo evaporare del tutto. Aggiungere gli strigoli; lasciare insaporire qualche attimo; unire la salsa di pomodoro; condire con sale;…

Continua a leggere

Torta d’erbe PAT Emilia Romagna

Si ricorda da tantissimi anni una festa chiamata, appunto, del salame e della torta d’erbe. Si celebra ancor oggi a Brunelli, piccola frazione di Borgotaro; sagra ben conosciuta e frequentata dai borgotaresi ancor oggi. Si festeggia la prima domenica di maggio, giorno in cui in quella parrocchia si celebra la Madonna Addolorata la cui statua viene…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *