MELA ROSA – PIANELLA – ROSETTA – DURELLA – APPIETTA PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale delle Marche

Descrizione del prodotto

Mela Rosa Marchigiana, Pianella

Diffusione: tutta la fascia collinare pre-appenninica, in particolare il comprensorio della Comunità Montana dei Sibillini.

Si tratta di una varietà – popolazione il cui biotipo tradizionale marchigiano si individua per lo più nell’area pre-appeninica dei monti Sibillini ed è quello che viene denominato “mela rosa marchigiana”.

Frutto medio-piccolo, irregolare, di forma appiattita asimmetrica, buccia liscia di medio spessore od anche spessa, di colore verde intenso soffuso o striato di colore rosso-vinoso (comunemente detto rosa).

Il frutto ha un peduncolo molto corto e presenta una rugginosità localizzata nella zona peduncolare. Polpa di colore bianco traslucido, soda, croccante, di sapore zuccherino acidulo e profumata, molto serbevole.

Le piante di mela rosa presentano un’ottima resistenza al freddo ed i frutti manifestano una buona resistenza alla ticchiolatura ed alle più comuni avversità biotiche. Per tale motivo le piante risultano idonee per una coltivazione a basso impatto ambientale.

Abbastanza produttiva ma di lenta entrata in produzione, se innestata su proprio piede. Il consumo avviene preferibilmente a cominciare dal tardo autunno ed anche dopo lunga conservazione, fino ad inizio primavera dell’anno successivo.

Oltre al consumo fresco, i frutti venivano utilizzati anche per cottura sotto brace o al forno o per confezionare vari tipi di dolci. Particolare è la preparazione di una marmellata di mela rosa e menta riscontrata nel comune di Macerata.

La raccolta avviene a mano. La pianta è assai vigorosa con tardiva messa a frutto. I frutti preferiscono ambienti di conservazione non condizionati, di tipo tradizionale, ove acquisiscono le peculiari caratteristiche organolettiche durante la conservazione.

Tradizionalmente tali locali consistevano nei “melari” ricavati all’aperto nei pagliai e fienili od anche nei cesti posti sulle biforcazioni degli alberi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *