I GRANDI CARNIVORI IN EUROPA

In Europa vivono cinque grandi carnivori: il lupo Canis lupus, l’orso bruno Ursus arctos, il ghiottone Gulo gulo, la lince Lynx lynx e la lince pardina Lynx pardinus. Sono tutti grandi predatori che hanno bisogno di ampi spazi per vivere, cacciare e crescere i cuccioli.

Canis Lupus

In base all’habitat e all’ubicazione geografica, il loro areale varia dai 100 ai 1 000 chilometri quadrati. A parte il ghiottone, che nell’UE è presente unicamente in alcune parti della Finlandia e della Svezia, e la lince pardina, che è ormai molto rara, registrando la presenza di soli 200–400 individui in sacche isolate della penisola iberica, le altre tre specie sono ampiamente distribuite in tutta l’Europa, concentrate perlopiù in aree dal manto forestale naturale e continuo e nelle regioni montuose.

Iberian lynx in Spain. Image by Frank Vassen via Flickr (CC BY 2.0).

Tuttavia, le colonie sono talmente limitate da essere considerate a rischio d’estinzione nella maggioranza dei paesi europei. Il problema è duplice: da una parte, gli habitat che le accolgono si riducono rapidamente e poche zone sono ancora sufficientemente grandi da sostenere una popolazione vitale; dall’altra questi animali continuano a essere temuti e fortemente perseguitati dall’uomo.

Si tratta di una vera e propria sfida per la conservazione in un continente così popolato come l’Europa. Oltre a proteggere le zone di concentrazione delle specie nell’ambito di Natura 2000, la Commissione europea finanzia l’elaborazione di linee guida per la gestione a livello comunitario.

Diverse zone d’Europa, infine, hanno adottato misure per trovare strumenti che permettano la coesistenza di esseri umani e predatori.

FONTE @NATURA 2000 – Proteggere la biodiversità in Europa

Cosa porta l’estate? Il clima estremo è la nuova normalità?

Con il nostro clima che cambia, il tempo in Europa sta diventando più estremo. Cosa potrebbe portare quest’estate in termini di ondate di caldo, siccità, inondazioni e incendi boschivi? Le prospettive generali sono pessimistiche, come abbiamo già visto lo scorso inverno e primavera. Ciò rende cruciali l’adattamento ai cambiamenti climatici e una migliore preparazione, secondo un prodotto meteorologico…

Leggi di +

La mobilità delle specie: una strategia di sopravvivenza di fondamentale importanza

Non tutte le specie di fauna selvatica seguono modelli ciclici di migrazione, ma quasi tutte usano vari meccanismi di dispersione per cercare cibo, scoprire nuovi territori, incrociarsi con altre popolazioni della stessa specie e, così facendo, allargare la propria area di ripartizione. Tutto ciò rappresenta un aspetto fondamentale della strategia di sopravvivenza in quanto diminuisce…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *