Centro di educazione ambientale di Castelfusano Canale della lingua – Lazio

Fonte @Raggruppamento Carabinieri Biodiversità

Il Centro è una struttura, ideata e realizzata per sviluppare temi ambientali in un contesto naturale, che ogni anno ospita migliaia di visitatori. La Sede è una tenuta demaniale, adiacente alla pineta di Castelfusano (Riserva Naturale Statale del Litorale Romano), dove è possibile apprendere i meccanismi che regolano gli equilibri naturali, avendo un’esperienza diretta dell’importanza della biodiversità, ma soprattutto avendo la possibilità di sperimentare sul campo ciò che si è imparato sui libri.

L’obiettivo principale è quello di diffondere una cultura ambientale, attraverso attività di interpretazione naturalistica e ambientale, utilizzando metodi educativi innovativi che possano coinvolgere il visitatore attraverso la dimensione cognitiva, pratica ed emotiva.

Il fine ultimo è quello di legare le nuove generazioni al proprio territorio per farlo scoprire, conoscere e rispettare, attraverso la conoscenza degli ecosistemi e dell’ambiente naturale.

All’interno della Sede sono presenti alcuni percorsi naturalistici che permettono di approfondire diversi temi legati al territorio:

  • Leggi il Bosco: conoscenza teorico-pratica dell’ecosistema della macchia mediterranea con approfondimenti botanici e zoologici.
  • Giardino Aromi: scoperta delle erbe aromatiche attraverso la conoscenza diretta delle varie specie, del loro uso e delle diverse proprietà.
  • Giardino Segreto: conoscenza della fauna dei boschi italiani attraverso un percorso didattico che si snoda su una serie di ostacoli che rappresentano alcuni animali dei boschi italiani.
  • Ambienti Umidi: scoperta delle piccole zone umide d’acqua dolce e della loro importanza per la conservazione della biodiversità.
  • La Garzaia: conoscenza di un candido uccello migratore, la Garzetta, e del sito di nidificazione presente all’interno della Sede.
  • Ambiente Dunale: alla scoperta di un particolare e delicato ecosistema presente lungo le coste del mediterraneo.

Per ulteriori informazioni riguardo le norme di fruizione della riserva, il centro visita e le attività in corso visita rgpbio.it Centro di educazione ambientale di Castelfusano

Vedi Classificazione Aree Naturali Protette

Ex vivaio forestale e fondazione Sir Walter Becker – Lazio

La Fondazione, costituita nel 1925 dall’omonimo nobiluomo inglese, nasce per promuovere la selvicoltura tramite la produzione e diffusione delle specie legnose più adatte ai rimboschimenti e alla propagazione forestale. La Fondazione ha sede presso un ex vivaio forestale nel quale sono state impiantate, a fini sperimentali, numerose specie forestali – per lo più conifere tra cui…

Leggi di +

Riserva Naturale Antropologica i Pisconi – Basilicata

L’area faceva parte del complesso forestale demaniale di Lagopesole, interamente gestito dall’Azienda di Stato per le Foreste Demaniali fino agli anni ’70. La Riserva si estende su un territorio collinare compreso tra i 700 metri e i 1000 metri circa. I terreni della Riserva sono arenarie molto cementate e, come le altre formazioni dell’area centrale…

Leggi di +

Riserva naturale zoologica biogenetica Sacca di Bellocchio – Emilia Romagna

L’area è ubicata a cavallo del confine tra le province di Ferrara e Ravenna, immediatamente a nord della foce del fiume Reno. Si estende tra le retrostanti Valli di Comacchio ed il mare, rappresentando un collegamento ecologico sia in senso nord-sud (durante le migrazioni) che in senso est-ovest, consentendo all’avifauna di spostarsi secondo le esigenze…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *