Brût e Bon PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

I Brût e Bon detti anche “Brût ma Bon”, in italiano “Brutti e/ma Buoni” sono pasticcini secchi, di forma irregolare. Gli ingredienti, che possono variare a seconda della zona, sono mandorle e/o nocciole, zucchero semolato, albume d’uovo e vaniglia. Talvolta possono essere aromatizzati alla cannella e/o ricoperti di cioccolato. Si producono tutto l’anno.

Metodo di preparazione

Dapprima si monta l’albume e lo zucchero, poi si aggiungono le nocciole e/o le mandorle tostate in granella (o spezzettate con il matterello) e la vaniglia. Il miscuglio ottenuto si mette nel tegame a fuoco lento rimescolando fino ad ebollizione. Successivamente su una carta oleata si preparano con un cucchiaio di legno dei mucchietti, irregolari, di impasto. Si cuociono lentamente in forno a 160°C per venti minuti circa.

Storia

La tecnica di produzione è artigianale e si è mantenuta praticamente costante da decine di anni.

Curiosità

I biscotti possono essere conservati per alcuni mesi, se mantenuti ad una temperatura inferiore a 20°C.

Cucina classica
INSALATA RUSSA

L’insalata russa è l’antipasto classico che non può proprio mancare sulla tavola delle feste. Si usa anche come contorno e viene solitamente preparata con patate, carote, piselli, cetriolini (alcuni anche uova sode) quindi condita con una morbida maionese fatta in casa. L’insalata russa sembrerebbe essere stata inventata da Lucien Olivier, un cuoco di origine belga, intorno alla seconda…

Leggi di +

Confettura Bacche di Biancospino

INGREDIENTI 1 kg di polpa di bacche di biancospino900 g di zucchero1 baccello di vaniglia PREPARAZIONE Confetture Raccogliete una bella quantità di bacche di biancospino, rosse, grosse e prive di ammaccature. Lavatele in acqua fredda per eliminare polvere, poi mettetele in una pentola di acciaio, copritele di acqua e fatele cuocere a fiamma moderata. Quando le bacche saranno…

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.