Barbabietola

Barbabietola

Sapevi che esiste un ortaggio abbastanza facile da coltivare durante l’inverno? In caso contrario, considera la barbabietola o rapa rossa la tua nuova migliore amica. Puoi coltivare barbabietole tutto l’anno. Amo le verdure super sane e amo poter coltivare qualcosa di fresco anche quando fuori fa freddo. Tuttavia non significa che non puoi coltivare barbabietole in primavera.

Coltivazione della pianta di barbabietole

Suolo: sabbioso, argilloso, PH compreso tra 6 e 7, sciolto, ben drenato, da 5 a 8 cm di letame compost ben decomposto prima della semina

Esposizione al sole: non richiede necessariamente il pieno sole e si adatta anche ad aiuole in mezzombra.

Piantagione: seminato direttamente in giardino quando la temperatura è di almeno 10° C, primo seme da 14 a 28 giorni prima della data del primo gelo, ultimo seme da 74 a 104 giorni prima della data del primo gelo

Spaziatura: da 8 a 10 cm tra le piante e 15 cm tra le file

Profondità: profondità di semina da 2 a 3 cm

I migliori compagni: fagioli, lattuga, cavoli, cavoli, broccoli, ravanelli, mais, cipolle, cavolfiori, bietole, cavoletti di Bruxelles

I peggiori compagni: fagioli polacchi, senape di campo

Irrigazione: irrigazione media e uniforme, umidità costante teme la siccità, applicare uno strato di pacciame per conservare l’umidità del suolo

Concimazione: non richiede particolare concimazione e può accontentarsi della fertilità residua lasciata da altre coltivazioni.

Problemi comuni: peronospora batterica, crosta, malattia della cima riccia della barbabietola, virus giallo occidentale della barbabietola, macchia fogliare di Cercospora, smorzamento, peronospora, marciume radicale, oidio, nematode a cisti di barbabietola, nematode del nodo radicale, minatori delle foglie, scarafaggio scuro

Raccolto: dopo 50-70 giorni di semina, consigliato quando le barbabietole sono lunghe 15 cm

Varietà di barbabietola

Ci sono una varietà di diversi tipi di barbabietole, dalle barbabietole da zucchero a quelle rosso scuro e striate.

Cylindra

Le barbabietole Cylindra assomigliano più alla forma di una carota che alla familiare barbabietola rotonda. Questo cimelio di famiglia danese viene talvolta chiamato “Formanova” e “Butter Slicer”. Questa varietà richiede solo 60 giorni per la raccolta. È anche unico perché invece di essere rotondo come la maggior parte delle altre varietà, è a forma di cilindro. Cresce fino a raggiungere una lunghezza di circa 8 pollici ed è noto per la produzione di fette uniformi.

Chioggia

Questa varietà di barbabietola può essere pronta per la raccolta entro 55 giorni. Questo è un tempo molto veloce. È anche un cimelio italiano che offre un sapore dolce.

Detroit Dark Red

Sono sicuro che ormai tutti abbiamo sentito che è importante aggiungere una varietà di colore alla nostra dieta perché è così che otteniamo naturalmente le diverse vitamine di cui abbiamo bisogno. Questa varietà rosso intenso potrebbe sicuramente aggiungere un po ‘di colore alla tua dieta. È anche versatile in quanto può crescere in una varietà di diverse temperature e tipi di terreno. Ci vogliono solo 59 giorni per essere pronti per la raccolta.

Golden

Questa varietà di barbabietola è diversa dalle altre perché ha un colore dorato, da cui il nome. Ci vogliono solo 55 giorni per essere pronti per la raccolta. Sebbene sia d’oro, ha ancora lo stesso sapore della barbabietola rossa. Questa varietà non sanguina, quindi non devi preoccuparti di macchiare. I verdi di questa varietà sono particolarmente noti per avere un gusto desiderabile.

Lutz Green Leaf

Questa varietà cresce fino a essere molto più grande della maggior parte delle barbabietole, fino a 4 volte più grande. Tuttavia, conserva il suo sapore dolce solo se raccolto ancora giovane. A causa delle sue straordinarie dimensioni, questa varietà di barbabietola richiede 80 giorni per la raccolta.

Mangold

Conosciuta anche come mangelwurzel, questa varietà meno conosciuta sembra una carota paffuta.

Barbabietole da zucchero

Le barbabietole da zucchero hanno una polpa bianca e sono più coniche che rotonde, un po ‘come una rapa. Non cucini e non mangi barbabietole da zucchero come fai con le altre varietà: sono invece usate per fare lo zucchero.

Piantare barbabietole nell’orto

Crescere e prendersi cura delle barbabietole è piuttosto semplice. Se segui alcuni passaggi di base, dovresti raccogliere le barbabietole in pochissimo tempo.

Pianta al momento giusto

Le barbabietole sono un raccolto del clima freddo. Pertanto, dovrai assicurarti che quando li pianti la temperatura del suolo si mantenga intorno ai 10°C.

Se li pianti quando fa troppo caldo, i semi non germoglieranno. Se vivi nel sud, dovresti essere in grado di coltivare barbabietole per tutto l’inverno. Nel nord, potresti voler aspettare fino all’inizio dell’autunno o all’inizio della primavera. Basta non piantare barbabietole in estate.

Scegli la posizione giusta Le barbabietole necessitano di pieno sole o parte di sole e terreno argilloso, sciolto e ben drenante. Il pH dovrebbe essere compreso tra 6,0 e 7,0.

Lavora il terreno con letame o compost ben decomposto prima di piantare. Se hai un terreno argilloso, lavora con molta sabbia per migliorare la consistenza e il drenaggio del terreno.

Semina diretta nel terrreno

Le barbabietole, come la maggior parte degli ortaggi a radice, dovrebbero essere piantate direttamente in giardino. Semina i tuoi semi a circa 3-5 cm di distanza. Dopo aver piantato i semi, torna indietro e coprili con una leggera spolverata di terreno sciolto. Innaffia leggermente i semi. Mantieni umido finché non germogliano.

Tra circa 14 giorni dovresti iniziare a vedere germogliare le barbabietole. Se desideri una fornitura continua di barbabietole, assicurati di piantare i semi a circa 3 settimane di distanza.

Avvia semina indoor

Se non hai una stagione di crescita abbastanza lunga prima che le temperature inizino a salire, puoi iniziare le barbabietole in semenzaio. Tieni presente che potrebbero essere rachitici o fallire quando li trapianti, quindi inizia alcuni extra per sicurezza. Inizia i semi in casa in vasi di torba 4 settimane prima di metterli nel terreno. Le foglie dovrebbero essere lunghe circa 2 pollici prima del trapianto. Induriscili per una settimana e poi scavare una piccola buca e metti la piantina nel terreno.

Come prendersi cura delle barbabietole

Anche prendersi cura delle barbabietole non è complicato. Segui questi pochi passaggi e, si spera, avrai meno problemi.

Annaffiatura corretta

Quando pianti per la prima volta le barbabietole (i primi 14 giorni) assicurati di annaffiarle ogni giorno. Una volta che la pianta inizia a germogliare, dovrai annaffiarla solo ogni 10-14 giorni. Prestare molta attenzione a questo perché non annaffiare adeguatamente le barbabietole può causare seri problemi.

Sfoltisci le barbabietole

Dopo aver iniziato a notare il germogliamento delle barbabietole, dovrai passarle attraverso e diradarle proprio come faresti con le carote. Ogni pianta dovrà essere a circa 10cm di distanza e ogni fila a circa 25 cm di distanza. Il sovraffollamento è un altro problema che può danneggiare il raccolto di barbabietole.

Fertilizzazione ed erbe infestanti

Infine, dovrai concimare il tuo raccolto di barbabietola. Dovrai solo fertilizzare leggermente i raccolti con il compost dopo che sono germogliati. Il terreno non deve essere troppo azotato, quindi concima con cautela. Quindi, dovrai sradicare il letto in cui sono piantate le barbabietole. Ciò ti aiuterà a tenere i parassiti fuori dal tuo giardino e darà alle tue barbabietole le migliori possibilità di sopravvivenza.

Problemi comuni con le barbabietole in crescita (e le loro soluzioni)

Le barbabietole hanno parecchi problemi. Sono abbastanza facili da diagnosticare, riparare e riparare, ma dovrai comunque conoscerli in modo da poterli evitare.

Nessun germoglio

Se le tue barbabietole non riescono a emergere dal terreno è probabile che siano state piantate quando il tempo era caldo. I semi non possono e non germinano se le temperature sono troppo alte.

Piantine cadenti

Se hai fatto germogliare i tuoi semi ma ora le tue piantine sono cadenti e hanno steli scuri e bagnati, è molto probabile che tu le abbia piantate in un terreno freddo e umido. Le barbabietole hanno bisogno di un terreno ben drenato. Se non lo ottengono, può influire sulla loro crescita.

Parassiti

I parassiti sono probabilmente la più grande minaccia per le barbabietole. Il motivo è che così tanti insetti li adorano. Devi guardare per afidi, coleotteri delle pulci, looper cavolo, coleotteri blister, webworms, armyworms, cavallette, lumache, lumache, larve di minatori fogliari e larve.

Ogni parassita potrebbe dover essere trattato in modo leggermente diverso, ma puoi schiacciare la maggior parte degli insetti adulti e le sue uova quando li vedi.

Ricorda di indossare sempre i guanti perché alcuni insetti sono tossici per l’uomo. Per prevenirli in primo luogo, mantieni il tuo giardino erboso e trattalo con l’olio di neem o Sevin, dovrebbe aiutare a evitare questo problema. Puoi anche coprire il tuo raccolto con coperture galleggianti.

Piccole barbabietole

Se le tue barbabietole sono pronte per essere raccolte, ma stanno uscendo dal terreno molto piccole, probabilmente il motivo è che sono state piantate troppo vicine tra loro. Assicurati che ci siano 10 cm tra le piantine e poi 25 cm pollici tra le file.

Peronospora

La peronospora è un problema comune tra alcune colture. È causato da un fungo. Lo riconoscerai perché le tue colture inizieranno a sviluppare macchie giallastre e marroni sulle foglie. Quindi puoi superare questo problema aumentando la circolazione dell’aria nell’area di coltivazione, ruotando le colture ogni anno e acquistando una varietà di barbabietola resistente a questa malattia.

Foglie rosse

Ieri hai guardato fuori e le tue foglie di barbabietola erano verdi. Oggi li hai controllati e sono diventati rossi. Niente panico! Molto probabilmente, hai avuto un congelamento durante la notte. Può cambiare il colore delle foglie ma non dovrebbe influire sul gusto della barbabietola stessa.

Radici incrinate

Se noti che le tue barbabietole hanno radici spezzate, significa semplicemente che non sono state annaffiate a sufficienza. Ho detto sopra quanto fosse importante annaffiare le barbabietole.

Radici legnose

Ho avuto questo problema nel mio primo anno di coltivazione di barbabietole. Non mi ero reso conto di quanto velocemente sarebbero stati pronti per la raccolta. Poi quando li ho raccolti avevano radici legnose e non erano molto gustosi. Il motivo era perché erano vecchi. Se vedi questo, hai lasciato le barbabietole nel terreno troppo a lungo.

Anelli bianchi sulle radici

Se noti che hai anelli bianchi sulle radici delle tue barbabietole, probabilmente troverai una correlazione nel tempo e nella quantità di pioggia. Hai avuto un periodo di caldo seguito da una grande quantità di pioggia. Oppure sei stato in un periodo di siccità prima della raccolta. In ogni caso, questo può causare quegli anelli sulle radici.

Le migliori e peggiori piante da compagnia per barbabietole

Le piante da compagnia sono piante che puoi mettere vicino a un raccolto per beneficiarne a vicenda. Le migliori piante da compagnia per le barbabietole sono:

• Fagioli selvatici • Fagioli • Germogli di soia • Cavolo • Cavolo • Broccoli • Cavolfiore • Cavoletti di Bruxelles • Cavolo rapa • Aglio • Menta

I fagioli aiutano ad aumentare l’azoto nel terreno. Lo fanno a una velocità che non è dannosa per le barbabietole, ma invece dà loro la piccola spinta di cui hanno bisogno.

Menta e aglio sono ottimi per tenere lontani i parassiti grazie ai loro odori potenti.

Le peggiori piante da compagnia per le barbabietole sono:

• Fagioli polacchi • Mostarde limate

Come raccogliere e conservare le barbabietole

Le barbabietole sono pronte per la raccolta circa 7-8 settimane dopo la semina. Quando hanno raggiunto la dimensione che preferisci (ricorda, alcune varietà possono diventare grandi ma perdono il loro sapore dolce più diventano grandi), dovrai scavarle dal terreno con una forchetta da giardino. Quando li porti dentro, assicurati di ‘svitarne’ la parte superiore invece di tagliarli. Il motivo è che tagliarli potrebbe farli sanguinare. Quando sanguinano perdono parte del loro colore e sapore.

Ora sei pronto per conservarli. Procurati una scatola di legno. Metti uno strato di paglia o sabbia sul fondo della scatola. Quindi aggiungerai le barbabietole. Quindi aggiungi un altro strato di paglia e continua fino a riempire la scatola. Puoi invece avvolgere le barbabietole in carta pack. Infine, riponi la scatola in un luogo fresco e asciutto. Un ripostiglio, un angolo seminterrato o una cantina per le radici è un ottimo posto per conservare il raccolto di barbabietole.

RICETTE CON LA BARBABIETOLA

USO TERAPEUTICO

PRONTUARIO MEDICINA NATURALE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.