“Spazi blu” urbani

Ma mentre molti studi si sono concentrati sugli spazi verdi, i ricercatori stanno anche iniziando a esaminare i benefici per la salute di vivere vicino all’acqua. Finora, gli studi dimostrano che le persone che vivono vicino all’acqua hanno un minor rischio di morte prematura, un minor rischio di obesità e generalmente riferiscono una migliore salute mentale ed un maggiore benessere. Questi spazi blu riducono anche il divario tra le aree meno abbienti e quelle più ricche a rischio di morte prematura.

View More “Spazi blu” urbani

Marine Message II: nozione di “capitale naturale” e i “limiti” per un suo utilizzo ecosostenibile!

Oltre il 65% dell’Europa è coperto dai suoi oceani e mari (calcolo SEE). Questo valore è più alto che in qualsiasi altro continente. Pertanto, i mari europei – che si estendono dal Mar Baltico e dall’Oceano Atlantico nordorientale a nord al Mar Mediterraneo e al Mar Nero a sud e est (Figura 1.1) – hanno, nel corso della storia, svolto un ruolo decisivo nello sviluppo delle nostre culture, delle nostre economie, e sulla nostra influenza globale e sulle nostre vite individuali.

View More Marine Message II: nozione di “capitale naturale” e i “limiti” per un suo utilizzo ecosostenibile!

Utilizzo delle risorse idriche in Italia

Il consumo d’acqua pro-capite vede l’Italia al primo posto in Europa ed al terzo mondo su scala globale dopo Stati Uniti e Canada, tuttavia con valori estremamente variabili sul territorio nazionale che spaziano da 150 a 400 litri al giorno. Ma il dato preoccupante riguarda le perdite delle reti di distribuzione, che purtroppo fa rilevare un tasso di circa il 40 per cento, sia per l’uso potabile che per quello irriguo.

View More Utilizzo delle risorse idriche in Italia

Risorse idriche nel contesto geologico del territorio italiano

Per quanto riguarda l’origine delle acque utilizzate in Italia, in estrema sintesi si rileva che quasi i tre quarti di esse derivano da laghi e fiumi ed un quarto da risorse sotterranee. Più della metà delle risorse superficiali risiedono nell’Italia settentrionale, un quinto al centro, un quinto al sud e circa 7% nelle isole maggiori. Delle acque sotterranee utilizzate circa il 70% è nelle pianure alluvionali settentrionali. Nel settentrione d’Italia la domanda idrica è maggiore in ragione di una attività agricola e zootecnica a carattere intensivo e di una maggiore concentrazione industriale.

View More Risorse idriche nel contesto geologico del territorio italiano

STIMA DELLA QUANTITÀ DELLE RISORSE IDRICHE , RICHIESTA E CRITICITÀ

Le acque dolci rappresentano il 2,5% del totale delle acque del pianeta e risiedono per il 99% nei ghiacci (24 milioni di km3 ) e nel sottosuolo (10,5 milioni di km3 ), pertanto circa nella proporzione di due terzi ed un terzo. In forma liquida sono presenti 93 mila km3 nei laghi e nei fiumi. In forma di vapore è disperso nell’atmosfera l’equivalente liquido di 12.900 km3.

View More STIMA DELLA QUANTITÀ DELLE RISORSE IDRICHE , RICHIESTA E CRITICITÀ

Ipotesi sulla formazione dell’Acqua H2O sul pianeta terra!

Qual è la prima impressione di un osservatore che guardi l’immagine della Terra dallo spazio? La dominante è l’acqua. E la sensazione è acuita dal confronto con la visione di altri pianeti del sistema solare. Ma come si è formata l’acqua sul nostro pianeta? A questa domanda diamo risposte incerte dal punto di vista quantitativo, essendo ancora oggi viva la discussione sulle proporzioni da attribuire alle diverse origini che sono state ipotizzate.

View More Ipotesi sulla formazione dell’Acqua H2O sul pianeta terra!