QUAQUARE DI GENOLA PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale del PIEMONTE

Le Quaquare sono biscotti a forma di cuore, che ricordano vagamente la forma dei maggiolini, coleotteri un tempo diffusi nelle campagne che in dialetto cuneese vengono appunto chiamati Quaquare. Ogni biscotto ha un aspetto leggermente diverso poiché è fatto a mano. La doratura ed il colore possono variare mentre la fragranza è unica.

Territorio di produzione

Le Quaquare sono prodotte nel comune di Genola in provincia di Cuneo e nei paesi limitrofi.

Metodo di preparazione

Tutti gli ingredienti sono amalgamati insieme fino ad ottenere un impasto omogeneo. La caratteristica zigrinatura superficiale di questi biscotti è ottenuta ponendo il composto in una siringa da pasticcere con bocchetta zigrinata. I biscotti, posti su teglie, vengono infornati per il tempo necessario al raggiungimento dell’ideale doratura.

Le Quaquare di Genola sono lasciate raffreddare e confezionate a mano in sacchetti, in vaschette o in pratiche bustine da due biscotti, termosaldate così da preservare intatta la fragranza del prodotto artigianale, che può durare per più di un anno.

Storia

Le Quaquare sono il dolce caratteristico di Genola che viene prodotto, nel mese di maggio, in occasione della festa patronale di San Marziano. Già nel secolo XIV era tradizione del feudatario di Genola offrire questi biscotti ai suoi ospiti.

Da diversi anni, gli abitanti di Genola si sono organizzati con un forno comune gestito davolontari che sforna tre quintali e mezzo di biscotti al giorno per tre settimane. Ogni famiglia impasta le sue Quaquare a casa e si reca al forno rispettando i turni stabiliti dalla Pro Loco. L’impasto già pronto viene passato in una macchina, simile a quella per preparare la pasta, che permette di ottenere la forma caratteristica dei biscotti.

Curiosità

Le Quaquare di Genola possono essere consumate a colazione o con il the. Taluni amano accompagnarle con del vino bianco spumante, quale il Moscato d’Asti DOCG, oppure inzupparle nel vino rosso, come il Brachetto d’Acqui DOCG.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.