Pomodoro di Vittoria ciliegino PAT Sicilia

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Sicilia

Le origini della coltivazione del pomodoro di Vittoria le possiamo far risalire all’inizio del XIX secolo, quando venne introdotto nei paesi mediterranei. Al 1925 risalgono le prime coltivazioni del pomodoro di Vittoria si trovavano lungo la costa della Sicilia, in quanto erano le zone che disponevano di acqua per l’irrigazione dei campi.

Il pomodoro “ciliegino” prodotto in queste zone all’aperto anticipa la maturazione di circa 20 venti giorni rispetto al normale. In seguito all’introduzione delle serre negli anni ’60 ed al loro miglioramento nella struttura e nella loro funzionalità di protezione nel corso degli anni ha portato questa coltivazione ad essere la più importante di questo territorio arrivando a potersi chiamare pomodoro di Vittoria

Per zona di Vittoria si intende la punta estrema meridionale della SIcilia ove persistono delle “condizioni climatiche” vantaggiose per la crescita di questo ortaggio, ovvero un clima temperato ed una buona ventilazione

Territorio di produzione

Vittoria

Pane cotto PAT Sicilia

Zuppa di pane raffermo. Si taglia il pane raffermo a dadini. Lo si versa in acqua bollente salata e aromatizzata con alloro. Dopo pochi minuti togliere il pane con uno schiumatoio, metterlo in un piatto e condirlo con salsa di pomodoro e formaggio.

Continua a leggere

Cucciddati di Calatafimi PAT Sicilia

Pani a forma di corona intagliata, peso grammi 200 circa, prodotti primari farina di grano duro,
olio extra vergine d’oliva Valle Trapanesi, lievito naturale e sale. La farina viene impastata con l’olio d’oliva e successivamente avviene l’aggiunta di acqua tiepida, sale e lievito naturale e successivamente viene lavorata a mano fino ad ottenere un pastone…

Continua a leggere

Provola Siciliana PAT

La provola siciliana assieme al caciocavallo è uno dei formaggi più antichi dell’isola. Essa differisce dal caciocavallo per pezzatura, forma, e dal punto di vista tecnologico, per una ridotta durata della salatura e della stagionatura.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *