Vini di Liguria
ROSSESE DI DOLCEACQUA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO ROSSESE DI DOLCEACQUA DOP

Rossese di Dolceacqua DOP

La denominazione di origine protetta “Rossese di Dolceacqua”, commercializzata anche come “Dolceacqua”, identifica una particolare tipologia di vino rosso e la sua versione Superiore.

Uvaggio

I vini Dolceacqua devono essere prodotti esclusivamente con uve provenienti da vigneti composti al 95% (minimo) da vitigno Rossese. Possono poi concorrere, ma non oltre il limite del 5%, altri vitigni a bacca rossa non aromatici, idonei alla coltivazione in Liguria.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il vino Rossese Dolceacqua ha un aspetto rosso rubino, che con l’invecchiamento tende a farsi granato. Le note olfattive regalano un odore caratteristico, intensamente vinoso ma al contempo delicato. Il sapore è morbido, caldo e aromatico. La gradazione alcolica è pari a 12% vol., che salgono a 13% vol. nella variante Superiore.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si colloca all’interno della provincia di Imperia, nella Liguria ovest, in un’area di media e alta collina.

Specificità e note storiche

Importanti testimonianze scritte sulla viticoltura nella zona di Dolceacqua si hanno nel XIII secolo. In quel periodo, infatti, le colline liguri dell’area erano già piene di vitigni e, nella documentazione commerciale che si scambiavano Ventimiglia e Genova, si trova menzione di un vino Vermiglio che, con buone ragioni, si ritiene essere l’antenato dell’attuale Rossese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.