Vini di Liguria
COLLINE DI LEVANTO DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO COLLINE DI LEVANTO DOP

Colline di Levanto DOP – Liguria

Nella Denominazione di Origine Protetta “Colline di Levanto” rientrano quattro tipologie di vini liguri: Bianco, Vermentino, Rosso e Novello.

Uvaggio

Il Colline di Levanto bianco è realizzato con uve provenienti da vigneti con una presenza pari almeno al 40% di Vermentino, unito ad un 20% (minimo) di Albarola e 5% (minimo) di Bosco. Per la restante quota, e fino ad un massimo del 35%, possono concorrere altri vitigni a bacca bianca, purché idonei alla coltivazione in Liguria. Il Colline di Levanto Vermentino, invece, è realizzato con almeno l’85% di uve dall’omonimo vitigno, unito ad una quota massima del 15% di altri vitigni a bacca analoga coltivabili in Liguria. Infine, Il Rosso e il Novello sono prodotti con un 30% minimo di Sangiovese e un 20% minimo di Ciliegiolo. Per la restante parte, fino ad un tetto del 50%, possono concorrere altri vitigni a bacca rossa, con le caratteristiche già indicate.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

Il Bianco (11% vol.) è giallo paglierino, con intensità variabile a seconda delle produzioni. Libera un profumo delicato, persistente e caratteristico, che si abbina a un sapore secco, sapido e armonico. Anche il Vermentino (11,5% vol.) si presenta nella tonalità paglierina, con odore intenso e fruttato ed un sapore armonico, asciutto e delicatamente mandorlato. Le varianti Rosso e Rosso novello (11% vol.) spiccano per il colore rosso rubino, con diversi gradi di intensità. La versione base ha un profumo delicato e persistente, con sapore asciutto, delicato, armonico e di medio corpo. Il Novello, invece, è vinoso, intenso e fruttato, con gusto sapido e armonico.

Zona di produzione delle uve

La zona di produzione si trova nella Liguria orientale, in provincia di La Spezia. Un’area di media e basa collina, in cui i vigneti si trovano ad altitudini moderate.

Specificità e note storiche

La viticoltura della zona di Levanto conobbe un forte sviluppo a partire dall’XI secolo, con la nascita dei Comuni. Il vero salto, però, si ebbe nella seconda metà del 1100, quando venne costruito il castello e Levanto divenne un porto commerciale sicuro per le esportazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.