Il pompelmo

Il pompelmo, con il suo notevole contenuto di sostanze salutari e nutrienti e ‘anutrienti’, ha le stesse caratteristiche benefiche sul nostro organismo degli agrumi.

È UTILE IN CASO DI

anemia; arteriosclerosi; artrite; cancro; capillari fragili; carenze vitaminiche e minerali; colesterolo alto; diarrea; disturbi connessi allo stress; febbre; inappetenza; infezioni; infiammazioni della bocca; influenza;insufficienza del sistema immunitario; malattie cardiovascolari; malattie dell’apparato respiratorio; malattie della pelle; stress.

INOLTRE

alimentazione di bambini, adolescenti, anziani, fumatori, convalescenti e durante la gravidanza e in menopausa.

La buccia del pompelmo (come quella di altri agrumi) pùò causare allergie in alcuni soggetti.

Un pompelmo per il cuore

L’azione della pectina del pompelmo sull’organismo umano è stata studiata fin dal 1973: 15 g di pectina abbassano del 10% il livello di colesterolo (in pratica due pompelmi al giorno ridurrebbero il rischio cardiaco del 20%). Ciò naturalmente avviene anche consumando altri cibi ricchi di pectina e fibre idrosolubili.

Studi più recenti hanno messo in luce altre caratteristiche positive: ci sarebbe un rapporto tra il consumo di pompelmo e la normalizzazione della percentuale dei globuli rossi (quando questa è troppo alta il sangue diventa vischioso, e ciò è associato ad un rischio maggiore di malattie cardiache). Il seme del pompelmo è ricco di sotanze antibiotiche naturali, per cui il suo estratto è utile nella piccola farmacia domestica.

Il frutto, in funzione della varietà, presenta diverse colorazioni della polpa: può essere chiara oppure pigmentata con sfumature che vanno dal rosa al rosso. Tutte sono caratterizzate da un elevato contenuto di acqua, presentano come principale nutriente gli zuccheri semplici ed hanno un buon contenuto di fibra. Il potassio è il minerale più rappresentato, seguono calcio e magnesio.

Tra le vitamine, come in tutti gli agrumi, spicca la vitamina C, nota per la capacità di rafforzare il sistema immunitario. Ma la sua importanza non si limita a questo: è fondamentale per la sintesi del collagene, ovvero la proteina principale del tessuto connettivo ed è tra i principali composti con attività antiossidante che si introducono con gli alimenti.

La vitamina A è la protagonista delle varietà di pompelmo pigmentate, merito del contenuto di carotenoidi precursori della vitamina come il beta-caroteneIncluso tra i carotenoidi senza azione provitaminica, un ruolo importante spetta al licopene, di cui il pompelmo rosa è ottima fonte. Studi dimostrano come questo pigmento sia un prezioso alleato della salute cardiovascolare. Grazie alle capacità antiossidanti potrebbe essere anche protettivo nei confronti di diversi tumori, con il maggior numero di evidenze per il tumore della prostata.

La Fava

Le fave possiedono le stesse caratteristiche nutrizionali del fagiolo, ma hanno il vantaggio di poter essere consumate anche fresche

Leggi di +

Il Fico

I fichi per l’alta percentuale di zuccheri semplici e i molti minerali e vitamine (in particolare la vitamina E), sono un alimento prezioso nei momenti critici della vita (crescita, pubertà, gravidanza, senescenza, convalescenza) e svolgono un’azione tonificante sull’intestino.

Leggi di +

Il limone il lime o limetta

Il lime, o limetta, è un agrume molto simile al limone (è solo un po’ piu piccolo e più verde), e le sue caratteristiche, in termini di componenti salutari, sono circa le stesse. Anche il lime è ricco di vitamina C, che nel frutto si mantiene per lunghi periodi.

Leggi di +

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *