Frittata Pasquale PAT

Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Calabria

Come in ogni buona tradizione regionale, i giorni di festa in Calabria si contraddistinguono per la presenza di alcuni immancabili piatti da preparare in occasione dei pranzi in cui si riunisce tutta la famiglia per stare insieme, festeggiare e godere del buon cibo e della buona compagnia.

Ingredienti

Tra i piatti che non possono mancare a Pasqua c’è la famosa “frittata Pasquale“, originaria della zona di Cosenza, che mette d’accordo tutti. La frittata Pasquale ha una preparazione semplice, pochi ingredienti rigorosamente calabresi e un sapore scoppiettante.

L’ingrediante principale da associare alle “uova” è la “soppressata”, con la possibilità di aggiungere altri tipi di salsicce calabresi, magari piccanti,

Il caciocavallo silano è il secondo elemento che arricchisce la frittata Pasquale calabrese.

Poi aggiungiamo:

  • uova;
  • olio di semi.

Il momento più bello è quello dedicato al “taglio” di soppressata e caciocavallo, perché mentre affetti queste due specialità puoi regalarti qualche assaggio.

Preparazione

I passaggi per la preparazione sono facili:

  • sbatti le uova energicamente;
  • taglia un bel po’ di fette di soppressata e di caciocavallo;
  • unisci il tutto aggiungendo pepe e sale;
  • poi passa alla cottura in una padella calda;
  • olio di semi.

La frittata Pasquale è pronta in pochi minuti!

Ciò che rende speciale questo piatto è l’affetto che lo lega ai calabresi, in particolar modo ai cosentini per i quali non è Pasqua senza la loro amata frittata Pasquale. I più audaci possono scegliere di aggiungere qualche pezzo di “salsiccia piccante sbriciolata”, per ottenere un gusto leggermente pungente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.