Vini dell’Emilia Romagna
ROMAGNA ALBANA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE VINO ROMAGNA ALBANA DOP

Romagna Albana DOP

Nella denominazione di origine protetta “Romagna Albana” rientrano diverse tipologie di vini rossi: Secco, Amabile, Dolce, Passito e Passito riserva.

Uvaggio

L’uvaggio prevalente con cui vengono prodotti tutti questi vini è quello del vitigno Albana, presente per una quota che non può essere inferiore al 95%. Il restante 5%, invece, può essere ottenuto utilizzando altri vitigni a bacca bianca.

Caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche

La colorazione del Romagna Albana secco (12% vol.) è giallo paglierino e con l’invecchiamento tende al dorato. L’odore è caratterizzato da un leggero profumo, tipico del vitigno Albana, mentre il sapore è asciutto, un po’ tannico, caldo e armonico. Nella variante amabile, invece, troviamo un sapore fruttato e gradevole e un maggior titolo alcolometrico, pari a 12,50% vol. Il Romagna Albana dolce (12,50% vol.) conserva le medesime caratteristiche di colore e profumo dei vini precedenti, ma si contraddistingue per un sapore fruttato e dolce. Il Passito (17% vol.) è giallo dorato con tendenza all’ambrato e ha un sapore maggiormente vellutato, amabile e dolce. Mentre il Passito riserva (24% vol), presenta nell’odore chiare note fruttate di muffa nobile e un sapore pieno e intensamente dolce.

Zona di produzione delle uve

L’Emilia Romagna è la zona di produzione per eccellenza dei vini di Albana, dato che questo vitigno ha trovato nei terreni centro-orientali della regione il territorio più adatto al suo sviluppo.

Specificità e note storiche

Il vitigno Albana dovrebbe essere stato introdotto in Emilia Romagna già dai romani, ma questa ricostruzione non ha pieno fondamento, secondo gli esperti. Di certo, però, si sa che, nel 1300, Pier de’ Crescenzi affermava con certezza che la Romagna era il luogo dove l’Albana dava il meglio di sé.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.