Emilia Romagna
ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA DOP

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA DOP

Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP

L’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP è un prodotto che deriva dalle uve tipiche della zona di produzione. Quando è immesso al consumo, è presente in due tipologie: invecchiato per almeno 12 anni e, nel caso della tipologia “extra vecchio”, per almeno 25 anni. L’Aceto ha un sapore intenso con note acide e un profumo fragrante.

Metodo di Produzione

Per realizzare l’aceto si usano le uve provenienti dai vigneti di Lambrusco, Ancellotta, Trebbiano, Sauvignon, Sgavetta, Berzemino, Occhio di Gatta devono essere prodotte nella provincia di Modena. La cottura del mosto deve avvenire a fuoco diretto per almeno 30 minuti a temperatura non inferiore a 80° C. Infine, il mosto è posto in recipienti di legno e lasciato invecchiare per almeno 12 anni.

Legame tra il prodotto e il territorio

La grande reputazione dell’Aceto Tradizionale di Modena è favorita da due elementi: le condizioni pedo-climatiche del territorio e la straordinaria varietà dell’uva della zona. A questi elementi, però, se ne aggiunge un altro: le diverse accezioni del legno dentro cui è conservato l’aceto durante la fase di invecchiamento. Ognuno di questi dona all’aceto caratteristiche diverse.

SCARICA in formato PDF DISCIPLINARE ACETO BALSAMICO TRADIZIONALE DI MODENA DOP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.