Comune di MONTEPULCIANO
Siena
Toscana

Montepulciano

Il borgo di Montepulciano è situato nel Sud-Est della Toscana ed ha una storia che vanta origini antichissime e che ha condotto il prestigio dei suoi costumi e delle sue tradizioni sino alla nostra epoca. Le numerose influenze che contraddistinsero la fisionomia della città sono evidenti dal suo nome, deformazione romana dell’etrusco purth che significava comandante o generale.

Le origini di Montepulciano e i suoi primi passi nella storia

Anche se sono stati trovati dei reperti preistorici nell’area, a suggerire uno stanziamento già presente all’epoca, il comune di Montepulciano, secondo i reperti e i documenti esaminati da alcuni storici e ritrovati nei pressi della Fortezza nel 1989, nasce tra il III e il IV secolo a.C. come insediamento della popolazione etrusca e in particolare da Porsenna, Lucumone di Chiusi. L’epoca romana invece vede Montepulciano costituire uno snodo importante per la protezione della viabilità della Repubblica e dell’Impero. Tuttavia, le prime citazioni documentali nella storia a riguardo di Montepulciano risalgono all’epoca longobarda, tra gli anni 713 e 715, con il nome di Mons Politianus – Castello Policiano.

Montepulciano nelle lotte medioevali tra Siena e Firenze

Durante il Medioevo, Montepulciano fu contesa per secoli tra Siena e Firenze (e Perugia), e l’incantevole borgo toscano divenne teatro delle lotte fra le più potenti famiglie locali, sino all’avvento dei Del Pecora. Nel 1390 Montepulciano sancì una stabile e pacifica alleanza con Firenze, in qualità di baluardo contro Siena e questo portò per la città un periodo aureo della durata di due secoli, contraddistinto da stabilità politica e prestigi artistici e culturali. Furono erette chiese e abbelliti edifici in quest’epoca nella quale ebbe rilievo la figura dell’umanista Bartolomeo Aragazzi, segretario del poeta Angelo Poliziano.

Dal ‘700 alla modernità

Il destino di Montepulciano seguì in larga misura quello di Firenze e nel XVIII secolo, il comune si segnalò per la fioritura dell’Accademia degli Intrigati, associazione culturale che apportò numerose migliorie alla zona. La ri-colonizzazione agricola e la bonifica della Valdichiana (iniziata nel XVI secolo sotto i Medici, ma realizzata compiutamente tra XVIII e XIX secolo sotto Pietro Leopoldo dei Lorena-Asburgo, dopo molti scontri tra Granducato di Toscana e Stato Pontificio e grazie anche alla costruzione del canale maestro della Chiana) favorì la ripresa dell’economia e l’avvento della moderna Montepulciano, patria di tradizioni e di buon vino. Nel 1984 inoltre Montepulciano passò dalla provincia di Arezzo a quella di Siena.

Comune di MONTERIGGIONI
Siena
Toscana

Il Castello di Monteriggioni fu costruito dai senesi, per ordinanza del podestà Guelfo da Porcari, in un periodo compreso tra il 1214 e il 1219. Il terreno, acquistato dalla Repubblica Senese, era la sede di un’antica fattoria Longobarda (la denominazione di Montis Regis probabilmente indicava un fondo di proprietà regale o che godeva di esenzioni…

Continua a leggere

Comune di CAMOGLI
Genova
Liguria

D’origine antica il nome “Camogli” presenta un’etimologia incerta e dibattuta. Secondo alcuni studiosi deriva dal nome del dio etrusco Camulio o Camulo (identificabile nel dio Marte) o da quello della divinità gallo-celtica Camolio, per altri sembra provenire dalla denominazione della popolazione di Casmonati che abitavano la regione prima della conquista romana.

Continua a leggere

Comune di PIENZA
Siena
Toscana

La storia di Pienza è strettamente legata al suo fondatore: Papa Pio II, al secolo Enea Silvio Piccolomini, che vi nacque nel 1405 da genitori membri della nobile famiglia senese che i rovesci politici avevano confinato nella proprietà di campagna. L’allora Corsignano era una borgata fortificata già conosciuta in epoca romana che, ancor prima, remoti abitatori…

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.