Le migliori batterie per golf car: Batterie Trojan

Le golf car necessitano della batteria per poter funzionare al meglio e garantire prestazioni ottimali. La domanda, però, è: come scegliere le batterie, quali sono i fattori da prendere in esame e perché le batterie per golf car Trojan AES sono così vantaggiose? Per tutti gli appassionati di golf, o più in generale per chi usa questo mezzo ecologico e sostenibile, magari nelle proprie strutture ricettive, ecco i nostri suggerimenti.

Come scegliere le batterie per la golf car?

Prima di parlare delle batterie Trojan, è giusto iniziare dalle basi. Fondamentalmente, una batteria per golf car fornisce un flusso di energia che si mantiene costante nel tempo, e per un periodo anche prolungato. Questa componente è, dunque, essenziale per far funzionare il veicolo elettrico, ma naturalmente sono molti i criteri da non sottovalutare.

Quali? Per ottenere delle prestazioni ottimali, e soprattutto un lungo ciclo di vita, dobbiamo prendere in esame le caratteristiche, le tipologie e la manutenzione richiesta dalle batterie per golf car. Solitamente si opta per batterie al piombo-acido o batterie agli ioni di litio. Molto interessanti sono anche le batterie AGM (Absorbent Glass Mat), in virtù della loro resistenza e perché, essendo sigillate, sono considerate molto più sicure da eventuali perdite.

Uso del golf car

Qual è l’uso che si prevede di fare della golf car? È una delle domande più utili che permette di scegliere con la massima serenità la giusta batteria. Per esempio, nel momento in cui si devono affrontare dei percorsi collinari, o magari si prevede di usare spesso il veicolo elettrico, è meglio optare per una batteria con un’autonomia di un certo livello.

Budget

È sempre utile prendere in esame il budget che si ha a disposizione, per un motivo: scegliere i modelli più indicati. Generalmente, si deve tenere in considerazione un aspetto, ovvero che le batterie al litio sono più costose. È fondamentale ricordare a questo punto che la scelta della batteria non si lega unicamente all’alimentazione del veicolo, bensì ne influenza performance, affidabilità e longevità. Quindi, è giusto avere un budget come punto di riferimento, ma è altresì importante puntare alla qualità.

Quali sono i vantaggi delle batterie Trojan per golf car?

Abbiamo visto brevemente alcuni criteri di scelta delle batterie per golf car, ma perché puntare sulle batterie Trojan in particolare? Quali sono i vantaggi effettivi? Prima di tutto, rappresentano un’eccellenza, soprattutto per chi sta ricercando affidabilità e prestazioni sul lungo termine. Forniscono energia costante e anche resistenza nel tempo: due caratteristiche imprescindibili.

La nuova batteria piombo puro sigillata Trojan AES non deve essere rabboccata e permette cariche parziali, aumentando cosi l’autonomia giornaliera.

Fondamentalmente, le golf car funzionano con cicli profondi in cui si alternano scarica e ricarica. Grazie alla tecnologia di questi modelli, che sono progettati in piombo-antimonio o piombo-calcio, è possibile ottenere solamente il massimo dalla propria batteria.

Vale la pena citare la tecnologia T2 delle batterie Trojan, poiché assicura la durabilità; la tecnologia Maxguard® T2 Separator, invece, determina una migliore efficienza energetica. Aggiungiamo, però, che parte della performance è legata non solo all’uso, ma anche a una manutenzione corretta. Periodicamente, è indispensabile verificare i livelli di elettrolito, ed è anche consigliabile non far scaricare totalmente la batteria prima di metterla in carica. In questo ci aiutano, in ogni caso, i produttori, in quanto ogni aspetto della manutenzione è riportato sul libretto di istruzioni.

Affidabilità e resistenza nel tempo

Al netto di tutto, le batterie Trojan per golf car rappresentano un investimento nel tempo, un prodotto indubbiamente affidabile, che si può acquistare su EcologyDrive, dove è possibile approfondire maggiormente l’argomento e chiedere una consulenza per capire il modello più adatto sulla base delle proprie esigenze.

Affidabilità e durata sono due punti di forza di queste batterie, progettate per resistere anche ai cicli di ricarica più profondi. Ma non solo: sfruttare questa tipologia è una scelta sostenibile, un modo per sostenere il pianeta, in quanto in questo modo si può ridurre la propria dipendenza dai combustibili fossili. Per un pianeta più sano, c’è la necessità di valutare alternative concrete.

Per quanto detto fin qui e in virtù delle caratteristiche elencate, stiamo parlando di un investimento che fa la differenza sotto ogni aspetto, e che può durare persino anni, andando a ridurre le sostituzioni e, quindi, ottimizzare il costo di investimento, con un buon rapporto qualità/prezzo.

Contenuto sponsorizzato

Energia Idrogeno futuro prossimo

Così cambierà la geopolitica dell’energia 10 Agosto 2020, 22h 00 Da poco uscito, pubblicato da Mondadori, il libro di Marco Alverà, Ad di Snam, “Rivoluzione idrogeno” – L’affermazione dell’idrogeno come fonte pulita di energia cambierà la geopolitica del pianeta terra! Il mondo post-Covid accelera la decarbonizzazione ed iniziano a far capolino nuove forme di energia…

Continua a leggere

Ecco perché l’idrogeno è un ottimo partner per il nucleare e il pianeta

Se sei interessato alle notizie sull’energia e sul clima, probabilmente avrai notato un significativo aumento dei titoli che presentano l’idrogeno come potenziale sostituto dei combustibili fossili.Ultimamente vedo molti nuovi rapporti e titoli che indicano il potenziale dell’idrogeno di rivoluzionare molti settori, attraverso applicazioni come veicoli a celle a combustibile, raffinazione di metalli preziosi, combustibili sintetici e persino costruzione di cantieri navali. Ma ciò che molte di queste storie non dicono – è proprio quello che mostra un nuovo studio dell’Energy Options Network (EON) – è su come l’energia nucleare potrebbe essere il modo migliore per produrre idrogeno verde senza emissioni di carbonio.

Continua a leggere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *